Archivi tag: Yoo Gong

Poi non dite che non vi ho avvisati: Train to Busan

Secondo il sito ufficiale di Koch Media, il 26 ottobre arriva in Italia, direttamente sul mercato dell’home video, Train to Busan, in una lussuosa confezione che include anche il prequel Seoul Station. Secondo praticamente ogni altra fonte sparsa per l’internet, inclusi i negozi online che lo venderanno, l’uscita è invece prevista per oggi. Quindi, nel dubbio, facciamo finta che sia oggi, tanto non cambia molto. Io Train to Busan l’ho visto al cinema qua a Parigi, poco più di un anno fa, l’ho apprezzato molto e ne ho scritto a questo indirizzo qui. Seoul Station l’ho invece recuperato molto più di recente e l’ho apprezzato un po’ meno, ma comunque apprezzato. Ne ho scritto solo su Letterboxd, a questo indirizzo qua.

Train to Busan

Busan, o Pusan, a seconda di come gira a chi legge, è la seconda città in Corea del Sud per dimensioni, chiaramente dopo Seoul. Vanta tre milioni e mezzo di abitanti, uno in più se consideriamo l’area metropolitana allargata, e si trova sulla punta estrema a sudest della penisola, all’interno dell’area maggiormente industrializzata del paese, dove fa da centro economico e culturale per la regione. È nota anche per aver fatto da roccaforte durante la guerra di Corea, quando fu uno tra i pochi territori a rimanere sotto il controllo del sud, fece da capitale temporanea e venne difesa dal cosiddetto Perimetro di Pusan, organizzato dalle Nazioni Unite. Tutta questa pappardella gentilmente fornita da Wikipedia aiuta ad inquadrare il contesto territoriale e tutto sommato anche storico in base al quale ha senso che la città sia roccaforte ultima nella difesa contro gli zombi in Train to Busan.

Continua a leggere Train to Busan