Archivi tag: Poi non dite che non vi ho avvisati

Poi non dite che non vi ho avvisati: Nerve

Ammazza, ma davvero Nerve l’ho visto a settembre? Ero convinto che fosse un film di questa primavera. Come vola, il tempo, quando ci si diverte. Comunque, ne ho scritto per l’appunto, a settembre dell’anno scorso, ma in Italia ci arriva oggi. Non è niente di che, anzi, è pure abbastanza cretino, ma tutto sommato ricordo di essermici divertito.

Poi non dite che non vi ho avvisati: Red State

Ogni tanto mi accorgo che esce in Italia in qualche forma un film di cui ho scritto tempo addietro e vedo di segnalarlo qui. Ora, le fonti sono contrastanti, c’è chi parla di 30 giugno e chi di 8 giugno, ma io voglio fidarmi di Amazon e punto per l’appunto su oggi. Quindi, in teoria, a partire da oggi, si rende disponibile l’edizione italiana di Red State, anche noto come il film che ha fatto esclamare a molti “Ah, ma allora Kevin Smith è ancora capace!” e a molti altri “Ma che è ‘sta stronzata?”. Ché, insomma, se per qualche bizzarro motivo (tipo “Lo aspetto in italiano”) non l’avete ancora visto, ora potete rimediare! Io l’ho visto – mamma mia! – sei anni fa durante un qualche festival del cinema fantastico in terra di Germania e ne ho scritto a questo indirizzo qua. Spoiler: a me piacque. Fra l’altro Michael Parks (quello là in cima) ci ha lasciati da un mesetto, quindi magari l’uscita è anche un po’ in suo onore. #credici

Poi non dite che non vi ho avvisati: Crisis in Six Scenes

Se non ho capito male, oggi dovrebbe manifestarsi sull’Amazon Prime Video italiano Crisis in Six Scenes, la serie TV di Woody Allen che inizia con Woody Allen che afferma una cosa tipo “Ma sai che me ne frega a me, l’ho fatto perché pagavano bene” e in effetti ti dà poi l’impressione che sia proprio così. Ne ho scritto mesi fa, a questo indirizzo qua.

Poi non dite che non vi ho avvisati: Vi presento Toni Erdmann

Non ha vinto l’Oscar come miglior film straniero (o magari sì, vai a sapere) e ha guadagnato un Vi presento nel titolo: oggi dovrebbe uscire in Italia Toni Erdmann, film amatissimo da molti, amato con una certa dose di moderazione da me. L’ho visto a settembre dell’anno scorso e ne ho scritto a questo indirizzo qua. Tutto sommato, penso che meriti molto.

Poi non dite che non vi ho avvisati: Tiger Mountain

Io, con le uscite italiane direttamente in home video, ho rinunciato a capire come funzioni. Mi limito ogni tanto a notare cose ed eventualmente a farle presenti, seppur sempre con la consapevolezza che magari mi sono perso un pezzo e il film è uscito in tre sale e/o l’hanno trasmesso su qualche rete televisiva e/o è passato per Netflix/Amazon. Ad ogni modo, in linea teorica, oggi dovrebbe arrivare in Italia, direttamente sul mercato dell’home video, Tiger Mountain, che io ho visto due anni fa alla rassegna del cinema cinese qua a Parigi, quando rispondeva al nome The Taking of Tiger Mountain. Me lo ricordo gradevole, e del resto l’ha diretto Tsui Hark. Ne scrissi a questo indirizzo qui.

Il macosacazz della trasmissione italiana di 30 Rock

Internet mi rende noto che oggi, quattro anni dopo il termine della sesta stagione su Rai 4, iniziano le trasmissioni italiane della settima e ultima stagione di 30 Rock. Pensa te. Suppongo la cosa derivi dal fatto che negli ultimi tempi su Joi (canale dell’offerta Mediaset Premium) hanno trasmesso tutto quel che è venuto prima, ma tant’è, se putacaso qualcuno nel 2017 stesse ancora aspettando la trasmissione italiana per scoprire come sia andata a finire la storia di Liz Lemon, Jack Donaghy e compagni, da oggi si può. Inoltre, tutto questo mi porge una scusa per segnalare che due anni fa avevo scritto della serie. Lo segnalo.

Poi non dite che non vi ho avvisati – Allied: Un’ombra nascosta

Oggi esce al cinema in Italia il nuovo film di Robert Zemeckis, quello con Brad Pitt e Marion Cotillard che si guardano vogliosi mentre fanno le spie ai tempi del nazismo. Non è nulla di clamoroso, però non mi è dispiaciuto, anche se va detto che probabilmente, se a dirigere c’è Zemeckis, non mi dispiacerebbe anche un’ora e mezza di riprese dello sfintere di Brad Pitt. Ad ogni modo, ne ho scritto quasi due mesi fa, a questo indirizzo qua.

Poi non dite che non vi ho avvisati: Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali

Oggi esce in Italia l’ultimo film di Tim Burton, quello che sembra la sua versione degli X-Men (o magari dei Nuovi Mutanti) ma lui nega fortissimo perché i fumetti fanno cagare e i suoi non sono supereroi. Non è brutto, non è bello, è litigarello. Ne ho scritto quando l’ho visto, due mesi fa, a questo indirizzo qua.