Archivi tag: John Hawkes

Gli episodi pilota Amazon di marzo 2017

Una decina di giorni fa, Amazon ha buttato fuori un’altra manciata di episodi pilota, adottando un mix che vede tre possibili serie con puntate da mezz’ora e due da un’oretta. Il metodo di gestione della cosa è il solito, di cui riciclo spiegazione dai post dedicati in passato all’argomento: gli episodi pilota vengono resi disponibili per la visione e chiunque può andare a votare sul sito secondo una serie di parametri. In linea teorica, Amazon decide se mettere in produzione questa o quella serie anche in base ai voti. Il criterio di lettura del feedback, però, non è solo di natura quantitativa e possono per esempio decidere di produrre una serie se sono particolarmente interessati alla fascia di pubblico che sembra averla apprezzata maggiormente (dovrebbe essere andata bene o male così con Transparent).

Continua a leggere Gli episodi pilota Amazon di marzo 2017

Annunci

Everest

Everest (USA, 2015)
di Baltasar Kormákur
con Jason Clarke, Josh Brolin, Jake Gyllenhaal, Ang Phula Sherpa, John Hawkes, Naoko Mori, Michael Kelly, Emily Watson, Keira Knightley, Sam Worthington, Robin Wright

Nel lontano 1996, quarantatré anni dopo la prima scalata di successo fino alla vetta dell’Everest, esplose improvvisamente il boom delle salite “commerciali”, già in atto da qualche tempo ma particolarmente forte durante quell’estate. Gente che può permetterselo (economicamente, ma forse non sul piano dell’abilità) e quindi paga delle guide per (provare a) farsi portare sul tetto del mondo. Chi non lo farebbe? Ma soprattutto: perché farlo? Eh, lo chiede verso metà film anche il giornalista Jon Krakauer, inviato per un reportage della spedizione, senza ottenere una risposta davvero convincente. E risposte convincenti non ne dà in assoluto Everest, un film per molti versi risaputo e semplice, che non mira mai alto (battutona!) ma fa più che bene il suo dovere.

Continua a leggere Everest

Me and You and Everyone We Know

Me and You and Everyone We Know (USA, 2005)
di Miranda July
con John Hawkes, Miranda July, Miles Thompson, Brandon Ratcliff, Carlie Westerman, Hector Elias

Christine Jesperson è una ragazza malinconica e solitaria, che si guadagna da vivere facendo la “tassista per anziani” e spera in un futuro da artista. Richard Swersey fa l’impiegato in un negozio di calzature, è appena stato scaricato dalla moglie e ha due figli piccoli a cui badare. Me and You and Everyone We Know racconta uno spicchio della vita di queste due persone, il loro difficile incontro e le esperienze di chi gravita loro attorno. E lo fa in maniera tanto poetica, tanto carina, tanto intelligente e anche un po’ tanto pazzerella.

Stiamo parlando, insomma, del classico film che dopo mezz’ora di visione mi fa esplodere l’orchite e mi fa spuntare le squame su tutto il corpo. Quei filmetti tanto intensi e furbetti, con quella loro poetica leziosa e stucchevole e con quell’aria trasandata da Sundance (festival presso il quale, non a caso, Me and You and cha cha-cha-cha ha fatto saltare il banco). Eppure, qui, non c’è solo questo, anzi, c’è decisamente qualcosa in più.

Per esempio ci sono personaggi che riescono a uscire dallo stereotipo della fiabetta metropolitana e che, pur nella loro apparente assurdità, mantengono saldo il contatto con il vero, il solido e il sudicio. Ma soprattutto c’è una regista che, al suo esordio, mostra di avere idee e talento, mette assieme momenti di vero cinema e stupisce con trovate fuori dagli schemi. E se da una parte mi innervosisco di fronte alla stucchevolezza con cui viene messa in scena un’idea anche interessante come quella del pesciolino, dall’altra non posso fare a meno di apprezzare quel flirt passeggiato lungo la strada della vita.

Un film così non sarà mai in grado di toccare fino in fondo le mie corde, ma certo non mi ha fatto innervosire come un Garden State o un Elizabethtown e di sicuro mi ha messo addosso la curiosità di vedere l’opera seconda di Miranda July. Ammesso che ne arrivi mai una, s’intende.