Archivi tag: Fantastic Four

Un po’ dell’ottobre a fumetti di giopep

Allora, vediamo se ce la faccio a scrivere e pubblicare questi commentini veloci sui fumetti che leggo senza accumulare mesi di roba. Ce la faccio? No, non ce la faccio, considerando che nelle bozze del blog ci sono già i due appuntamenti successivi a questo, ma insomma, eh, ci si prova, anche perché ci sono dei matti che me lo chiedono su Facebook.

Comunque, di seguito chiacchiero molto velocemente di robe lette il mese scorso appartenenti a due sottoinsiemi del marasma fumettistico presso cui mi abbevero. Innanzitutto abbiamo un po’ di robe Marvel assaporate nel mio continuo, paziente e del tutto senza speranza lavoro di recupero certosino tramite Marvel Unlimited. Siamo credo nel 2011, vedete un po’ voi. E poi ci sono alcuni volumi di roba francese che mi è stata regalata per il compleanno da moglie e suoceri, cui voglio tanto bene. ♥ ♥ ♥

In tutto questo, il bello è che già quasi non mi ricordo più di che parli ‘sta roba. Madonna la vecchiaia.

Continua a leggere Un po’ dell’ottobre a fumetti di giopep

Annunci

I Fantastici Quattro

Fantastic Four (USA, 2005)
di Tim Story
con Ioan Gruffud, Jessica Alba, Chris Evans, Michael Chiklis, Julian McMahon

Mi sfugge davvero il senso delle bordate d’odio che negli ultimi due anni ho visto e sentito volare all’indirizzo di questo film. Roba che, se fosse meritata, avrebbe l’ovvia conseguenza di qualificare Daredevil come crimine nei confronti dell’umanità e portare Elektra all’ambito rango di antimateria (per non parlare di Catwoman). Sul serio, posso al limite capire l’appassionato che si indigna nel vedere il suo amato Dottor Destino ridotto in queste condizioni, ma non vado oltre. Tanto più che a me, dell’infedeltà all’originale, è sempre fregato davvero poco. Figuriamoci poi in questo caso, considerando che – pur amando molto alcuni cicli di storie – ho sempre trovato insopportabili il saccentone di gomma, il cretino testa calda, l’idiota che si piange addosso e – lui più di tutti – il Re degli zingari.

E come spesso accade quando mi avvicino a una roba che mi hanno insegnato a temere come l’Anticristo, la prima reazione davanti a Fantastic Four è di stupito apprezzamento. Apprezzamento per un film che ha la saggezza di non prendersi per un attimo sul serio nel narrare di roba che, francamente, messa su schermo non può che risultare ridicola. Ma forse proprio questa è la sua colpa, il non scegliere la strada del cupo “realismo” e delle tutine in pelle virate al nero. O forse il fatto che, tolta la Cosa, i personaggi non vadano mai oltre la macchietta? Non penso, dato che avviene lo stesso in praticamente tutti gli altri film di supereroi. Io ne ricordo pochini, di protagonisti davvero ben caratterizzati, fra la marea di gente in costume che ci siamo sorbiti negli ultimi dieci anni. Giusto un Octopus, a tratti un Wolverine, al massimo la Rogue del primo X-Men, ma poi?

Insomma, a conti fatti, questo Fantastic Four è una piacevole commedia d’azione, con dialoghi a tratti davvero divertenti (e, se i trailer dell’epoca fanno testo, assai mortificati nell’adattamento italiano), effetti speciali decorosi e un brillantissimo Chris Evans nel ruolo della Torcia Umana. Paga purtroppo la presenza dietro alla macchina da presa di un regista obiettivamente limitato, incapace di regalare “pezzi” come il prologo di X-Men 2 o la sequenza del treno di Spider-Man 2, ma rimane comunque un prodotto onesto. E tutto sommato il difetto peggiore è Jessica Alba, una che acquista dignità cinematografica solo se la vesti da cavallerizza e la metti a ballare attaccata a un palo. Cosa che purtroppo qui non avviene.