Archivi tag: Charlie Hunnam

Civiltà perduta

Sono andato al cinema a vedere The Lost City of Z a fine marzo, accompagnato dall’insopportabile brezzolina parigina e da un bel fresco. Oddio, in realtà non ricordo che tempo facesse il 20 marzo, ma insomma, sicuramente si stava meglio di adesso. D’altra parte il film arriva in Italia questa settimana, a giugno inoltrato, quando siamo invece immersi in un caldo di quelli che ti fanno sudare senza tregua, specialmente se ti ritrovi seduto davanti al computer senza aria condizionata a disposizione. Quindi, se andrete a vederlo, in sala ci arriverete nello stato d’animo giusto, fradici, anche se l’umidità delle nostre parti, per quanto a tratti bella fastidiosa, non è certamente paragonabile a quella affrontata da Percy Fawcett negli anni Venti o anche solo da James Gray negli anni scorsi. Senza contare che poi tanto il film ve lo guardate con l’aria condizionata del cinema. Ad ogni modo, qui si conclude il paragrafo introduttivo denso di nulla, a testimonianza del fatto che in questo caso faccio un po’ fatica a parlare del film con tre mesi di ritardo ma, ehi, ci tengo lo stesso a scriverne perché mi è piaciuto parecchio. Tanto non è che devo fare la critica seria, non mi paga nessuno.

Continua a leggere Civiltà perduta

Annunci

Crimson Peak

Crimson Peak (USA, 2015)
di Guillermo Del Toro
con Mia Wasikowska, Jessica Chastain, Tom Hiddleston, Charlie Hunnam

Per qualche motivo, a un certo punto Guillermo Del Toro ha deciso di essere infastidito dall’idea che la gente considerasse Crimson Peak un film horror. Si è messo a raccontare nelle varie interviste che capiva i motivi per cui il distributore l’ha venduto come tale nei trailer, ma che no, non è un film horror. E la stampa (o parte della stessa), ha iniziato ad andargli dietro con convinzione. Guglielmino l’ha pure fatto dire alla sua protagonista nella parte iniziale del film, sottolineando il tutto con un pennarello rosso: ci sono dei fantasmi, ma non è una storia di fantasmi. Ora, per parafrasare le sue stesse parole, capisco i motivi per cui l’ha fatto, ma insomma, eh, mi sembra un po’ una paraculata.

Continua a leggere Crimson Peak