Archivi tag: Band of Brothers

Band of Brothers

Band of Brothers (USA, 2001)
con le mani in pasta di Steven Spielberg e Tom Hanks

Realizzata per volontà di Steven Spielberg e Tom Hanks e andata in onda tre anni dopo che i due avevano collaborato in Salvate il soldato Ryan, Band of Brothers racconta la storia della leggendaria Compagnia Easy del Secondo Battaglione, 506 Reggimento di fanteria paracadutista, 101a Divisione Aviotrasportata (o qualcosa del genere). Dieci “mini-film” da un’ora ciascuno, che accompagnano lo spettatore dall’addestramento in Georgia fino alle fasi finali della Seconda Guerra Mondiale. Gli eventi seguono quelli narrati nell’omonimo libro di Stephen Ambrose e vengono raccontati con un taglio realistico e credibile e una grandissima attenzione allo sviluppo dei personaggi, che rappresentano la vera anima della serie.

I soldati, gli uomini che vivono le storie raccontate in Band of Brothers, sono personaggi ricchi e affascinanti, esseri umani cui è impossibile non affezionarsi e per il cui destino viene spontaneo appassionarsi. Lo splendore delle sceneggiature e la bravura dell’intero cast rendono i dieci capitoli di questa serie qualcosa di realmente magico. Ogni singolo episodio è un piccolo, meraviglioso e intenso film, dotato di una sua peculiare e forte identità e spesso a modo suo originale e ricercato nell’offrire punti di vista non banali su avvenimenti stranoti. Basti pensare allo sbarco in Normandia mostrato attraverso gli occhi di paracadutisti solitari “depositati” a chilometri dal centro dell’azione, allo splendido sguardo sull’assedio di Bastogne raccontato tramite l’otiica del medico Roe, all’agghiacciante scoperta di un campo di concentramento nazista o al malinconico e amaro modo in cui viene narrato il termine della guerra.

Oltre ad essere uno splendido racconto, poi, Band of Brothers è anche un gran serial di guerra, che mette in scena le azioni di battaglia in maniera cruda, realistica, credibile. Non posso sapere fino a che punto quel che si vede aderisca alla realtà, ma certo è che sembra tutto tremendamente vero. Di certo, comunque, nel racconto c’è molto di romanzato, come del resto testimoniano gli stessi extra del cofanetto DVD, ma non si ha mai l’impressione di un’eccessiva mitizzazione dei personaggi, o di un moralismo o un patriottismo fuori dalle righe.

Appassionante, intenso e commovente, splendidamente diretto e recitato da un cast perfetto, curato all’inverosimile in termini di produzione, Band of Brothers è fra le migliori serie TV di sempre e ha pure un’edizione DVD all’altezza della situazione. La qualità audiovisiva è fuori scala e i vari inserti speciali sono uno più interessante e curato dell’altro. Toh, manca giusto un “Who’s who” che punti il dito sulle tante facce note che fanno capolino dietro ogni angolo (Jimmy Fallon, James McAvoy, Jamie Bamber, Simon Pegg…), ma insomma, non si può avere tutto.