Archivi categoria: GDC 2015

La robbaccia del sabato mattina: Yawn

Questo post esce sul blog mentre io sono presumibilmente in coma nel simpatico appartamento di San Francisco che per una settimana potrà bearsi dell’ospitare il sempre amabile contingente abruzzese di IGN Italia e Outcast. O magari sono sveglio e in preda al jet lag. O magari sono stato assalito, derubato e seviziato da un malvivente locale (e, quindi, potrei essere in coma). O magari non sono mai atterrato a San Francisco. Vai a sapere. Io di certo non lo so, dato che queste righe le sto scrivendo mercoledì per portarmi avanti. Comunque, questo qua sopra è l’affollato e onestamente bruttarello nuovo poster di Avengers: Age of Ultron, un film che arriva a maggio e per il quale, per qualche motivo, non sono eccessivamente gasato. Intendiamoci, quando sarà il momento di andarlo a vedere sarò probabilmente gasatissimo, anche considerando che quando mi sono ritrovato in terza fila all’Imax e mi hanno sparato in faccia il trailer sono stato colto dagli spasmi, ma insomma. Suppongo sia più che altro una questione di been there, done that. Credo. Vedremo. Comunque, questa settimana non ho trailer da sbattere qua dentro, ma ci sono comunque un paio di assurdità.

Power/Rangers, uno di quei cortometraggi fatti fra amichetti mediamente famosi (ci sono Katee Sackhoff e James Van Der Beek) per proporre una reinterpretazione di qualche cosa che apprezzano particolarmente. In questo caso si tratta di una versione rated R dei Power Rangers e, hahahaah, è fantastica (e magari da mercoledì a oggi è stata tirata giù perché il titolare dei diritti s’è preso male… vai a sapere). La cosa qua sotto non credo abbia bisogno di essere commentata.

Oggi abbiamo in programma di farci un giretto a nord della città. Chissà, magari scompariamo nel bosco e non si avranno mai più nostre notizie.

Datemi una G! Datemi una D! Datemi una C! Datemi del caffè! Datemi dell’ibuprofene!

Mentre questo post si manifesta qua sul blog, io sono sul volo che mi condurrà ancora una volta a San Francisco, per seguire la Game Devolpers Conference 2015. Oppure ci sarà stato un imprevisto, ma insomma, cerchiamo di pensare positivo. Come al solito, mi raggiungerà sul posto il resto del contingente abruzzese, composto dal Giacci e dall’Antonelli. Seguiremo la manifestazione per conto di IGN Italia e i vari aggiornamenti più o meno in diretta finiranno tutti a questo indirizzo qua, che già ora contiene anche un tot di materiale dalle edizioni passate. Poi, al ritorno, ovviamente, registreremo anche il canonico Outcast Reportage, ci mancherebbe. Tutto questo significa anche che la prossima settimana gli aggiornamenti del blog potrebbero impantanarsi un po’. In realtà non è da escludere che abbia preparato qualche post in anticipo, o magari addirittura che scriva cose mentre sono in trasferta, però, insomma, ci siamo capiti. Diciamo anche che probabilmente non ci saranno i soliti post settimanali sui telefilm che seguo in diretta. O magari ci saranno. Vai a sapere. Sopravvivremo? Sopravvivremo.

Comunque c’è il post mortem classico su Loom, tenuto da quella sagomaccia di Brian “The Professor” Moriarty. Il 2015 mi ha già dato quel che doveva darmi. A posto così.