Gli episodi pilota Amazon di agosto 2016

La scorsa settimana Amazon ha gettato in pasto al mondo un nuovo tris di episodi pilota, secondo una formula lievemente diversa dal solito: questa volta si tratta solo di (possibili) serie comiche, mentre le nuove serie “drama” verranno messe alla prova a settembre. Per il resto, il metodo è sempre quello, e infatti mi riciclo buona parte di quanto segue dall’ultima volta: gli iscritti (tedeschi, britannici e statunitensi) al servizio Amazon Instant Video, sezione Amazon Prime, possono guardarsi gli episodi pilota, ma tutti possono andare poi a votare sul sito secondo una serie di parametri. In linea teorica, Amazon decide se mettere in produzione questa o quella serie anche in base ai voti. Il criterio di lettura del feedback, però, non è solo di natura quantitativa e possono per esempio decidere di produrre una serie se sono particolarmente interessati alla fascia di pubblico che sembra averla apprezzata maggiormente (dovrebbe essere andata bene o male così con Transparent).

Continua a leggere Gli episodi pilota Amazon di agosto 2016

Annunci

Paradise Beach: Dentro l’incubo

Paradise Beach: Dentro l’incubo è [inserire pippone sui titoli scelti dai responsabili degli adattamenti italiani anche se, per carità, capisco che The Shallows possa sembrare una roba illeggibile] ed è sostanzialmente un film riassumibile come “Blake Lively contro uno squalo”. Non c’è praticamente nient’altro, al di là di qualche comparsa pronta per essere masticata, delle inevitabili ampie inquadrature sugli scenari da sogno in cui è ambientato il film e di quel minimissimo sindacale di background sulla protagonista, giusto per dare un pizzico di spinta emotiva e tematica al tutto. Fine. Nient’altro. Dura un’ora e mezza scarsa e racconta di una bionda texana che cerca di sopravvivere all’incontro con uno squalo grosso tra le onde che s’infrangono su una spiaggia messicana. Ed è proprio per questa sua totale assenza di pretese che vadano al di là del puro intrattenimento che è un film bello, riuscito e divertente.

Continua a leggere Paradise Beach: Dentro l’incubo

The Witch

The Witch (o THE VVITCH se siete fra quelli che ci tengono a queste cose) è un altro esponente di un periodo che, da due o tre anni a questa parte, sta dando parecchie soddisfazioni a chi ama il cinema horror. E quest’estate, poi, complici le scelte distributive nostrane, che hanno “tardato” A Girl Walks Home Alone at NightIt Follows, nei cinema Italiani sta andando anche meglio del dovuto. Ma qui si raggiunge forse l’apice, quantomeno per chi non si fa indisporre dai noto filone “non succede nulla dall’inizio alla fine” o da quel tono un po’ presuntuoso di chi sa di stare giocando alto con temi, linguaggio e scelte registiche ma non se ne vergogna per nulla, forte dell’arroganza che è figlia della padronanza. Insomma, se non avete paura di questa potenza, fatevi avanti e non state neppure a leggere quel che ho scritto sotto. Al limite tornate dopo.

Continua a leggere The Witch

Scream Queens – Stagione 1

Scream Queens è un oggetto strano, una serie horror non horror, dall’umorismo tutto storto, un po’ cretino e demenziale, che si appoggia su omaggi, citazioni e prese per il culo, manda tutto per aria e non si ferma mai nella sua ricerca dell’assurdo e dell’esagerazione. Per certi versi, è semplicemente un tentativo di portare su un network non via cavo lo spirito, ma non gli eccessi, di American Horror Story, con cui condivide parte del cast creativo. Di fondo, l’approccio è in larga misura simile, con quel gran frullatone di stili, ispirazioni, suggestioni, nello sparare costantemente il tono anni luce sopra alle righe, per il modo in cui si gioca con colpi di scena che si inseguono a ripetizione, per la struttura parzialmente antologica (anche qui ogni anno vedremo un orrore diverso, ma qui i protagonisti sopravvissuti, e non solo gli attori, verranno conservati da una stagione all’altra) e anche per lo slancio d’amore nei confronti di attrici un po’ scomparse dalle scene, che nelle serie targate Murphy/Falchuk vengono valorizzate come ormai capita loro di rado.

Continua a leggere Scream Queens – Stagione 1

Le sorelle perfette

Negli USA, Le sorelle perfette (adattamento fantasioso dell’originale Sisters) è uscito a Natale, nello stesso giorno di Star Wars: Il risveglio della forza, con una mossa coraggiosa affrontata di petto anche in campagna pubblicitaria, appoggiandosi su trovate deliziose come l’hashtag #YouCanSeeThemBoth e la parodia di dietro le quinte che piazzo qua sotto. Qua in Italia invece ci arriva ad agosto, assieme a tutti gli horror migliori degli ultimi due anni e a quel paio di blockbuster che la distribuzione italiana si è sentita di non rinviare ai mesi autunnali (quando non addirittura a gennaio, come per il gigante di Steven Spielberg). Per carità, è una mossa che ci può stare, considerando che Amy Poehler e Tina Fey non hanno dalle nostre parti neanche un decimo della popolarità di cui godono in patria, ma insomma, queste cose mi mettono sempre addosso un po’ di tristezza. Che ci devo fare, mi spiace. Comunque, il dietro le quinte.

Continua a leggere Le sorelle perfette