Transparent – Stagione 2

Nel 2014, Transparent si è manifestato su Amazon Instant Video e ha subito fatto da spartiacque fra un prima e un dopo ben netti per il servizio di streaming della grande A, purtroppo a oggi ancora disponibile solo in USA, Gran Bretagna e Germania. Svariati riconoscimenti di critica e pubblico dopo, con in saccoccia anche la conquista di premi prestigiosi, la serie di Jill Soloway si è presentata all’appuntamento del secondo anno forte di altri dieci episodi coraggiosi, ricchi, profondi, delicati e molto poco intenzionati ad adagiarsi sui trionfi passati. La seconda stagione di Transparent, che Sky inizia a trasmettere questa sera, due puntate alla volta, su Sky Mario HD, è infatti decisamente ambiziosa, e magari proprio per questo non c’entra il bersaglio con la stessa precisione della prima, ma rimane una fra le cose più imperdibili e forti della televisione recente.

Nella decina di puntate messe assieme da una Soloway meno a tutto campo rispetto al primo anno (solo tre regie contro sette, solo una sceneggiatura contro tre) e dal suo staff di collaboratori, Transparent prosegue nel raccontare le vicende della famiglia Pfefferman e della banda di sbarellati che ruota loro attorno, trovando però un percorso narrativo ancora meno accomodante che in passato. Se c’è infatti un singolo filo conduttore in questo blocco di puntate, sta nel modo in cui la ricerca della propria felicità personale può spesso spingere a provocare il dolore in chi ci sta attorno. E nella facilità con cui siamo pronti ad accettare che accada quando l’oggetto del nostro desiderio è a portata di mano. Non è un approccio scontato e semplice alla narrazione, perché finisce inevitabilmente per rendere difficili da tollerare buona parte dei protagonisti e può rendere la visione fastidiosa, sofferta, a tratti perfino insopportabile.

D’altra parte, un grande risultato di Transparent sta forse proprio nel modo in cui riesce a far diventare coinvolgenti e appassionanti le vicende di persone che vorresti prendere a schiaffi quasi tutto il tempo, nella maniera testarda e imperterrita con cui trasporta nella loro vita. L’altro grande risultato sta proprio in loro, negli esseri umani, nel modo in cui la serie sfugge alla tentazione di legarsi alle etichette, di parlare solo dei temi forti, che pure sono presenti e trattati con la solita grazia incredibile. No, a Transparent interessa altro: quel che conta è raccontare le vite di un gruppo di persone, magari un po’ bizzarre, sicuramente vicine a determinate tematiche, ma prima di tutto e soprattutto tremendamente umane. Tutta la forza della serie sta lì e le permette di elevarsi al di sopra di qualche passaggio a vuoto o far funzionare meglio di quanto dovrebbe quel bizzarro parallelo tra passato e futuro che percorre l’intero secondo anno, interessantissimo ma forse non riuscito fino in fondo. È una forza travolgente, per nulla accomodante, che ogni tanto va fuori controllo, ma che è e rimane il cuore di una serie bellissima e importante.

Annunci

4 pensieri su “Transparent – Stagione 2”

  1. He he, e alla fine mi slurko dopo aver seguito questo blog per anni, fidato compagno di colazioni solitarie o sedute al cesso (da quando hanno tolto i manualetti ai videogiochi, mortacci loro).

    Complimenti per la tua incessante attività di recensione, catalogazione, analisi e riflessione, attivi come te ce ne sono pochi veramente.

    Una domanda: hai mai visto la serie Once Upon a Time? Io la trovo parecchio carina, sarebbe bello sapere che ne pensa il giopep.

    Liked by 1 persona

    1. Intanto grazie. Fa piacere sapere che qualcuno mi legge con interesse. 🙂

      Detto questo, Once Upon a Time fa parte di quelle serie che mi incuriosiscono ma non “attacco” mai perché c’è sempre qualcos’altro che voglio guardarmi prima. C’è davvero troppa roba… 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...