Spring in Italia

Premesso che con le uscite direttamente in home video faccio un casino allucinante e potrei stare sbagliandomi di grosso, giovedì scorso dovrebbe essere uscito in Italia, per l’appunto direttamente sul mercato dell’home video, Spring. Trattasi di film dell’orrore e dell’amore ambientato – pensa un po’ – in Italia, in un paesino del profondo sud che non viene trattato come scusa per infilare nell’inquadratura processioni a caso, mandolini e stereotipi assortiti. Ed è pure bello, eh! L’ho visto l’anno scorso al Paris International Fantastic Film Festival, dove ha vinto il premio del pubblico (anche grazie al mio voto) e ho pure fatto ai registi una domanda da italiano paisà jamme. Ne ho scritto a questo indirizzo qua.

Fra l’altro quest’anno, con ‘sta storia dell’erede, niente PIFF, niente festival degli amici coreani, niente festival degli amici giapponesi, niente di niente. Tra l’altro il programma del PIFF di quest’anno l’ho guardato per la prima volta due secondi fa e mamma mia diaminella La cosa al cinema non l’ho mai visto, maledizione maledizionella. E pensa, chissà, magari non ci saranno più occasioni per frequentarli (e non necessariamente a causa dell’erede). Nel caso, è stato bello. Ma proprio tanto tanto tanto. Eh!

Annunci

2 pensieri su “Spring in Italia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...