You’re the Worst – Stagione 1

You’re the Worst – Season 1 (USA, 2014)
creato da Stephen Falk
con Chris Geere, Aya Cash, Desmin Borges, Kether Donohue

In casa San Maderna vige la malsana abitudine di guardare due serie in parallelo. Una con gli episodi lunghi, una con gli episodi brevi. Uso questa distinzione perché stare ancora a dividere fra “drama” e “comedy” sulla base della durata quando esistono cose totalmente trasversali come Orange is the New Black, Transparent, Girls e Louie in entrambe le “fasce” mi sembra sempre più assurdo e perché la sostanza comunque è quella: “Guardiamo una roba breve o una roba lunga?”. Si guardano poche cose seguendo i ritmi della trasmissione televisiva, qua, giusto le serie Marvel e quella lì degli zombi, e non so neanche bene per quale motivo. Il resto è “Voglio la stagione completa, poi ci penso io”. E se ne guardano due in parallelo, secondo quel metodo lì, procedendo un po’ come capita. Senza sgarrare, eh. Siamo gente con grossi problemi, viviamo dominati dagli excel. In questo contesto, qualche tempo fa, dopo aver prosciugato tutte le stagioni di 30 Rock a botte di Netflix, ci siamo messi a guardare You’re the Worst, ispirati dal fatto che praticamente chiunque sull’internet ne parlava come del secondo avvento della sitcom. E, in linea di massima, aveva ragione.

Come mai? Beh, per ragioni molto semplici. Intanto perché ha un cast perfetto, con quattro protagonisti azzeccatissimi, dal carisma infinito e che soprattutto nell’incredibile intesa fra i due personaggi principali trova gran parte della sua fortuna. Poi c’è il fatto che riesce nel miracolo di evitare quasi interamente l’avvio un po’ impacciato che caratterizza quasi tutte le sitcom impegnate a prendere totale dimestichezza con personaggi, situazioni e tormentoni che possono funzionare. Certo, l’episodio pilota è ben lontano dall’essere il migliore della stagione, ma è già un gioiello che riassume alla grande il mix di cattiveria, scorrettezza, tenerezza e profondità nel caratterizzare personaggi, situazioni e rapporti. E la stronzaggine dei suoi protagonisti. Perché poi il fascino di You’re the Worst sta anche e soprattutto lì, in quel mix assurdo e assurdamente realistico che riesce a creare grazie al suo essere, in buona sostanza, la commedia romantica di FX, quindi del canale che basa gran parte del suo successo su sangue e merda.

Ma soprattutto, You’re the Worst è una sitcom che riesce ad essere una sitcom fregandosene di essere una sitcom. Non sono sicuro che questa cosa abbia senso, ma il punto è che Stephen Falk ha preso un po’ tutti i cliché del genere, li ha appallottolati, ne ha conservati un paio rigirandoseli come voleva e ha buttato tutto il resto nella tazza del cesso. Di solito, le sitcom basano i loro intrecci amorosi o sull’eterno dubbio “Si decideranno?” o sull’impossibilità di mantenere le cose interessanti dopo che si son decisi e la necessità di sfasciare quindi tutto. E invece You’re the Worst ha il coraggio di levarsi i dubbi dalle scatole dopo pochi minuti e mettere in piedi una serie in cui – pazzesco – una storia riesce a risultare interessante anche dopo che una coppia si è formata. Ne viene fuori una creatura adorabile, un trionfo di cattiveria e acidità sotto cui si nasconde una storia d’amore dolce e con tante cose da dire, oltre che raccontata con grandissima padronanza tanto dei tempi comici quanto degli sviluppi sentimentali. Ed è  scritta in una maniera incredibile, tanto nelle gag acide quanto nei momenti più seriosi. E quell’incertezza di sguardi su cui si conclude la prima stagione è fantastica.

Trasmesso in America l’anno scorso, è stato rinnovato per una seconda stagione, anche se spostato su FFX, che è un po’ il fratello scemo del network principale. Non mi risulta essere ancora prevista una trasmissione dalle nostre parti ma chissà, magari, vai a sapere. Fun fact: di recente mi sono reso conto che Chris Geere mi ricorda  un sacco John Ingle di Inkle Studios. È stato complicato intervistarlo alla GDC senza pensare a quel che combina in TV.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.