La robbaccia del sabato mattina: Tommasone bello vieni qua che ti abbraccio

Dunque, questa settimana hanno confermato quello che ormai era evidente da un pezzo ma, ehi, serve comunque la conferma: faranno una nuova miniserie da sei episodi con Mulder e Scully incartapecoriti. Io mi chiedo come si potrà prendere sul serio lui dopo anni di Californication, ma insomma, ci si proverà. Fra l’altro, a proposito di gente invecchiata, Kevin Smith sta recuperando un po’ tutto il cast di Mallrats per realizzare un seguito e Shannen Dohery sembra avere una consistenza tutta strana, dal sapore di botulino. Agevolo documentazione fotografica.

Meno vecchio dovrebbe essere il nuovo Spider-Man, se è vero che i Marvel Studios stanno facendo provini a sedicenni. Chissà. Intanto, pare che Neill Blomkamp e Simon Kinberg abbiano deciso di mettersi al lavoro per far diventare The Leviathan un film. Brava gente. L’ho detto che Chappie mi è piaciuto un sacco? Lo dico qua. Passiamo ai trailer.

Man Up, ovvero un film di cui in teoria dovrebbe fregarmene molto poco, solo che poi Lake Bell e Simon Pegg e mi ritrovo a guardare tutto il trailer sorridendo come un cretino. Sigh.

Ed eccolo, lui, Tommaso, nel trailer di Mission: Impossible 5. Cosa gli vuoi dire a uno così, che a cinquant’anni suonati si fa incollare fuori da un aereo in decollo perché ci vuole bene e vuole farci divertire? Niente, ricambi l’amore e basta. Mamma mia, Tommaso. Mamma mia.

Jake Gyllencoso che ormai è idolo delle folle, Antoine Fuqua che è sempre uno dei nostri, pugilato, riscossa, dramma padre/figlia, occhi che sudano, lacrime maschie. Southpaw, voglio crederci.

L’altra faccia della medaglia è Arnie che in zona settanta si riscopre attore, col film sugli zombi in cui fa il padre affranto perché la figlia è infetta. Si intitola Maggie e promette benissimo. Almeno credo. Ma poi Arnie, dai, gli si vuole bene pure a lui. E poi niente, c’è questo:

E poi ieri dovrebbe essere uscito il primo teaser trailer di Spectre, ma c’avevo da fare e comunque a me Sam Mendes sta sulle palle, ecco.

2 pensieri riguardo “La robbaccia del sabato mattina: Tommasone bello vieni qua che ti abbraccio”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.