Agents of S.H.I.E.L.D. 02X13: "One of Us"

Agents of S.H.I.E.L.D. 02X13: “One of Us” (USA, 2015)
creato da Joss Whedon, Jed Whedon, Maurissa Tancharoen
puntata diretta da Kevin Tancharoen
con Clark Gregg, Kyle MacLachlan, Ming-Na Wen, Chloe Bennet, Iain De Caestecker, Adrianne Palicki, Elizabeth Henstridge

Con tutti gli alti e bassi della prima stagione non lo si sarebbe probabilmente mai detto, ma ormai è abbastanza ufficiale: siamo arrivati al punto che una puntata di Agents of S.H.I.E.L.D. un po’ moscia fa notizia. Intendiamoci, non siamo dalle parti del completo fallimento, ma insomma, questa specie di Mistery Men del discount m’è sembrato più apprezzabile nelle intenzioni che effettivamente riuscito nel centrare l’equilibrio di tono giusto. L’idea del dottore di Kyle MacLachlan, sempre ottimo nel gigioneggiare un po’ a caso col suo personaggio, che mette assieme una specie di superarmata Brancaleone composta da scappati di casa è abbastanza divertente, ma non si capisce bene quanta consapevolezza ci sia nel raccontare di questi personaggi reietti, incapaci e un po’ ridicoli. Poteva essere un’occasione per mescolare realmente gli aspetti più assurdi di queste bizzarre creature con il comunque presente afflato drammatico, non è stata colta fino in fondo.

E il problema è che non ne viene fuori neanche un confronto finale coinvolgente, dato che si risolve tutto in maniera piuttosto moscia, con il crimine aggiunto di aver “sprecato” l’utilizzo in regia di quel Kevin Tancharoen che tante soddisfazioni ci ha regalato con le pizze in faccia fra le due May viste a inizio stagione. Poi, intendiamoci, non è certamente una brutta puntata, quelle sono altre, ma si torna al punto di partenza: quest’anno Agents of S.H.I.E.L.D. ci ha abituati bene, è inevitabile storcere il naso anche con discreta violenza quando il livello si abbassa un po’, pur mantenendo la giusta dose di fiducia nei confronti di quel che arriverà nelle prossime settimane.

Di buono c’è che comunque la puntata, magari un po’ debole sul fronte del “caso della settimana”, non si dimentica di ruotarvi attorno per portare avanti i vari discorsi, fra le faccende dello S.H.I.E.L.D. nello S.H.I.E.L.D., le apparizioni e sparizioni degli inumani, i dettagli aggiunti al personaggio del dottore e l’evoluzione del personaggio di Skye. Su quest’ultimo fronte, poi, l’utilizzo degli inumani come jolly per tappare il buco lasciato dai mutanti in mano alla Fox diventa sempre più insistito, con tanto di conversazione fra Coulson e Simmons in cui sembra davvero che abbiano quella parola sulla punta della lingua ma non riescano a dirla. Magari sovrainterpreto, ma insomma, non sarebbe certo la prima volta che gli autori infilano chiacchierate “meta” in bocca ai personaggi di questa serie.

E la prossima settimana arriva il colonnello Adama. Frack!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.