La robbaccia del sabato mattina: Deserti che esplodono

Questa settimana si è conclusa la prima metà della seconda stagione di quella certa qual serie Marvel trasformatasi da discreto meh a discreta bomba e ovviamente è partita la tarantella promozionale per Agent Carter, che ci allieterà (?) durante la pausa invernale. Qua sopra il poster, che mi piace un sacco. Nel mentre, i supereroi in TV non accennano a rallentare e infatti parliamo un attimo di Flash. Rallentare. Eh. Battutona. Comunque, quei nerdacchioni di CW continuano a strizzare l’occhio reclutando gli attori del telefilm dei primi anni Novanta a cui siamo tutti (?) affezionatissimi e hanno fatto il colpo ingaggiando Mark Hamill per riprendere il ruolo di Trickster. Grandissima mossa. Fotta. Nel mentre, David Goyer s’è messo a sviluppare una serie TV intitolata Krypton, perché Gotham non bastava. Sigh. Ma perché? Vabbuò, comunque, menzionando il fatto che pare i Marvel Studios vogliano tirar dentro Al Pacino per un qualche film, segnalo tre begli articoli su cui mi si sono posati gli occhi questa settimana. Questo, questo e questo. Così, senza spiegazione.

San Andreas, l’America che crolla, Dwayne Johnson che strabuzza gli occhi, due generazioni di gran pippe con Alexandra Daddario e Carla Gugino, la solita cover da piano bar, Paul Giamatti che recita tutto intenso. Esce a maggio, prenoto subito il posto in settima fila all’Imax.

È il secondo trailer consecutivo di Iron Sky 2 che mi fa molto ridere sulla carta e mi annoia a morte mentre lo guardo. A questo punto mi tocca ammettere totale disinteresse per il progetto.

The Walk, il nuovo film di Bob Zemeckis, con Joseph Gordon-Levitt nel ruolo del pazzo furioso francese che si fece la passeggiata sulla fune tra una torre e l’altra in quel di New York. Non ho la minima idea di cosa aspettarmi, il trailer mi sembra pure fatto maluccio, ma ne ho molta voglia.

Il film d’animazione de Il piccolo principe, diretto dal regista di Kung-Fu Panda e che in originale ha un cast di doppiatori allucinante: Rachel McAdams, Mackenzie Foy, James Franco, Jeff Bridges, Marion Cotillard, Benicio Del Toro, Paul Giamatti, Ricky Gervais e Albert Brooks. Alla faccia. Epperò questo trailer è in francese, e che ci vuoi fare? Comunque, un mix di computer e stop motion, direi, anche se magari nella stop motion c’è di mezzo il computer. Sembra ganzo, al di là della cover da piano bar, ci mancherebbe. Per altro di una canzone da piano bar già in partenza.

A voler scassare la minchia si possono trovare cento cose che non vanno in questo trailer. Nonostante questo, caga in faccia a tutti i trailer usciti quest’anno e il ritorno di Max bello diventa improvvisamente la roba più attesa dell’anno prossimo, quantomeno nella categoria dei film spaccatutto.

Ma si difende bene, nel senso di “Mi ha fatto schiantare”, anche il trailer di Inside Out, il nuovo film Pixar che sembra in grado di accontentare tutti quelli che si lamentano che non c’è più la Pixar di una volta e si stava meglio quando si stava peggio. Voglio crederci.

Per non parlare del nuovo trailer di Kingsman: The Secret Service, un film che fino a qualche giorno fa, per qualche motivo, non mi convinceva. E invece, dopo aver visto questo trailer, c’ho addosso una fotta che levati. E va così, che ci posso fare?

 L’avete visto Transparent? Guardate Transparent.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.