The Walking Dead 05X01: "Preda e cacciatore"

The Walking Dead 05X01: “No Sanctuary” (USA, 2014) 
con le mani in pasta di Scott Gimple e Robert Kirkman 
episodio diretto da Greg Nicotero
con Andrew Lincoln, Melissa McBride, Andrew J. West, Chad L. Coleman, Norman Reedus, Danai Gurira, Chandler Riggs, Denise Crosby 

E insomma, uno si gira un attimo e gli riparte sotto il naso The Walking Dead. E come gli riparte? Gli riparte con una puntata che – nonostante la parentesi di Tyreese che fa il piangina nella capanna prima di ricordarsi dove aveva abbandonato i testicoli – ha da sola più ritmo di praticamente tutte e quattro le precedenti stagioni messe assieme. Noi lettori del fumetto che ce la meniamo tanto perché sappiamo cose che voi umani non potreste immaginare eravamo qui da mesi a chiederci come avrebbero gestito la faccenda Terminus e, beh, mi sento di dire che sia stata gestita nel miglior modo possibile. Del resto, Rick l’aveva detto: stavano cazzeggiando con la gente sbagliata. Cosa abbia detto di preciso dipende da che versione del finale della quarta stagione uno abbia visto, con il dialogo “giusto” piazzato solo in quella per l’home video, ma insomma, il succo stava proprio lì, nella trasformazione subita dai nostri eroi lungo l’arco di quattro stagioni, nel fatto che con loro, ormai, non si può più scherzare e nella diretta conseguenza per il futuro: se vogliamo vedere in campo un antagonista all’altezza della situazione, bisognerà alzare l’asticella dell’infamia, e non di poco.

A proposito, nota per i curiosi: Robert Kirkman, bontà sua, ha sottolineato su Twitter che no, il tizio che si vede alla fine non è il tizio che magari vi ha ricordato e per altro basta stare attenti ai tatuaggi per rendersene conto. Ma sto divagando, e soprattutto sto scrivendo in maniera sorprendentemente più sconclusionata del solito. Torniamo sui binari. La quinta stagione di The Walking Dead si è aperta innanzitutto con un avvio di puntata strepitoso, tesissimo, con fra l’altro quel bonus +15 di tensione garantito solo a chi ha letto il fumetto e sa cosa quegli infami degli autori volevano suggerirci con quella scena della mazza, ridotto però da un tiro di dado da venti perché ci ricordiamo tutti di quante volte Shane e Rick sono andati a farsi un giro armati di fucile. E se, diciamoci la verità, nel resto della puntata la tensione cala senza mai fare dietrofront, nel complesso si va decisamente avanti all’insegna del bel divertimento, con dei protagonisti particolarmente agguerriti, un bello sviluppo dell’azione e una strepitosa Carol, talmente in versione Rambo che ti aspetti di vederla tirar fuori il telefono da psicopatico di Rick e mettersi a urlare “Gareth, sono io che vengo a prenderti!”

In tutto questo abbiamo pure due ritorni dal passato, parecchio diversi fra loro per natura e possibili conseguenze ma entrambi comunque molto ben piazzati, l’inserimento di un flashback abbastanza azzeccato nel contestualizzare la faccenda Terminus e pure un momento lacrima ben piazzato. Insomma, un gran bell’avvio di stagione, che tra l’altro potrebbe in teoria essere interessante pure come dichiarazione d’intenti all’insegna del non voler tirare le cose troppo per le lunghe. Ma tanto non ci crede nessuno, su. Dopodiché resta da capire dove si andrà a parare nelle prossime puntate e l’impressione è che si vagherà piuttosto lontano dalla strada percorsa nel fumetto, senza contare che ci sarebbe anche da affrontare la questione Beth. Intanto, nel prossimo episodio verrà introdotto un altro personaggio noto a chi sa. Son belle cose.

Stanotte, verso l’una e mezza, ho fatto partire Netflix per guardarmi una roba veloce, così, per prendere sonno. Sono stato appiccicato agli spettacoli di Louis CK fino alle quattro e mezza. Qualcuno mi aiuti, per favore.

1 commento su “The Walking Dead 05X01: "Preda e cacciatore"”

  1. Ahhhh! Un puntatone a dir poco entusiasmante con una buona dose di splatter come richiederebbe la serie! Ora sì…manca Beth all'appello: li costringerà a tornare a Terminus o vagheranno in giro per il mondo e accidentalmente troveranno la macchina con la croce?
    Tranne alcune frasi e la minchionaggine di Tyreese che si sopporta a fatica, direi che promette bene la stagione!
    Alcuni hanno criticato la scena dello sgozzamento trovandola un po' forzata perchè temporeggiavano sul colpire i malcapitati. Io invece la trovo ben fatta e la perdita di tempo la motivo nel fatto che volessero farli cagare sotto per costringerli a riverlare dove fosse la borsa. Magari mi sbaglio…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.