Tre trailer di film che in realtà non mi interessano troppo ma in qualche modo anche sì

È sabato, fa un po’ meno caldo di qualche giorno fa, forse non mi taglio i capelli, ho visto gara 6 e gara 7 in diretta e veramente guarda è stato straziante, povero Timmino. Due finali spaccacuore, proprio. Prima quella gara 6 che a venti secondi dalla fine stavano preparando il tavolo con la coppa e poi è andata in quel modo e mi viene in mente quella volta che la presidentessa inseguiva per il campo il cioccolataio con la coppa in mano e poi è finita in quel modo. E poi gara 7. Immagine simbolo della partita e della serie Tim Duncan che sbaglia il tiretto più facile della storia, due volte nella stessa azione, valeva il pareggio, torna in difesa e SI METTE A TIRARE CAZZOTTI PER TERRA DALLA RABBIA. Lui che in sedici anni al massimo ha alzato un sopracciglio. Ma d’altra parte è lo sport, è così che funziona, è così che ci piace, serie meravigliosa, ci vediamo l’anno prossimo. Passiamo ai trailer.

Io onestamente non me la ricordo l’ultima volta che un film diretto da Luc Besson m’è piaciuto tanto tanto tanto. Forse Leon, e si parla del 1994, avevo diciassette anni, vai a sapere cosa ne penserei oggi. Questo The Family, poi, parte veramente da mani in faccia, con De Niro che fa wink wink, ed è una commediola probabilmente orrenda, però è anche un’occasione per rivedere sullo schermo Michelle Pfeiffer, cui voglio sempre tanto bene, ed è comunque un film la cui trama sembra riassumibile in: “Andiamo a vivere in Francia, sono antipatici, picchiamoli tutti fortissimo”. Seems legit.

Il fratello sbagliato di Thor e tre anziani a nobilitare il film con le loro prove di grande carisma per una roba che si intitola Paranoia ma mi fa venire più che altro in mente la parola noia. Però Amber Heard.

Olivia Wilde, Anna Kendrick, quello che beveva un sacco di Band of Brothers e Olivia Wilde che fa il bagno nuda in uno di quei film con la gente che parla e improvvisa dall’inizio alla fine. Ci sto, dai.

Ma adesso che è finita l’NBA che si fa? Si va in vancanza? Fino a ottobre? Ci sto, dai.

2 pensieri riguardo “Tre trailer di film che in realtà non mi interessano troppo ma in qualche modo anche sì”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.