The Walking Dead 03X16: "Nelle tombe"

The Walking Dead 03X16: “Welcome to the Tombs” (USA, 2013)

con le mani in pasta di Glen Mazzara e Robert Kirkman 
episodio diretto da Ernest R. Dickerson

con Andrew Lincoln, David Morrissey, Laurie Holden, Dallas Roberts, Danai Gurira, Chandler Riggs, Norman Reedus, Chad L. Coleman

Dopo aver diretto il finale della seconda stagione, l’avvio della terza e una serie di altri episodi non solo ottimi, ma soprattutto cruciali nello sviluppo della serie, ecco che Ernest R. Dickerson si trova per le mani anche il season finale di questo terzo anno, e ancora una volta fa un buon lavoro, tirando fuori il meglio da una sceneggiatura divertente nel modo in cui punta un dito medio in faccia a chi, avendo letto il fumetto, si aspettava determinate cose. Il Dickerson è talmente bravo da rendere quasi toccanti eventi che, per ragioni non dipendenti da lui, toccanti non possono essere, ma qui si sconfina nello spoiler e ne parliamo dopo. In generale, mi è parso un finale di stagione solido, anche se ha un po’ il limite di starsene nel mezzo: chiude indubbiamente l’arco narrativo, ma lo fa lasciando aperti aspetti un po’ troppo cruciali, e allo stesso tempo, nel lasciare faccende un po’ appese lì, non ha la forza del cliffhanger che ti mozza il fiato, proprio perché il tono è quello della chiusura. Insomma, a metà. Comunque, prima dello spazio-spoiler, ci tengo a sottolineare una cosa: ma qualcuno farà mai presente a Daryl che annunciare il proprio arrivo da chilometri di distanza con il veicolo più rumoroso della storia potrebbe non essere una grande idea? Me lo chiedo dalla prima volta che è montato in sella.


SPOILER
SPOILER
SPOILER


SPOILER


SPOILER


SPOILER


SPOILER


APPOSTO


Il problema principale, prevedibilmente, sta nel fatto che l’apice drammatico dell’episodio si concentra sul destino di Andrea e Milton, molto ben orchestrato, con una trovata sicuramente ganza, e scritto quasi bene, non fosse per le pause drammatiche che Andrea ritiene sia il caso di prendersi quando l’unica cosa a cui dovrebbe pensare è liberarsi in fretta. E ci sono davvero dei bei momenti, anche nella parte conclusiva, che non dico mi abbiano commosso, ma mi han quasi toccato, cosa che testimonia la bravura di chi ha realizzato l’episodio. Rimane il fatto, però, che Milton, per quanto intrigante, era un personaggio di secondo piano e se la sua morte funziona anche, quella di Andrea non può che colpire in maniera limitata, perché per due anni è stata raccontata come un personaggio insostenibile. Non dico si facciano i salti di gioia, ma insomma, mettendo assieme tutti i fattori, la buona realizzazione, il bagaglio del personaggio, l’inevitabilità del tutto, la mia reazione non è stata molto diversa da quella davanti alla morte di un T-Dog qualunque. 
Per il resto, comunque, l’episodio è di base una gran trollata per chi si aspettava il disastro, con un avvio di guerra alla prigione smorzato in un anticlimax d’antologia, che però riesce comunque a generare diversi sviluppi molto azzeccati. La sbroccata del Governatore è stupenda ed è forse il passo finale nel completare lo sviluppo del personaggio che sappiamo e ci aspettavamo. In più, quando sembrava che stessero preparando le cose per un 3 vs 3 all’O.K. Corral, ecco che invece Philip e i suoi due sgherri svaniscono di scena, con una trovata in stile Shane che chissà a cosa ci porterà. Nel mentre, mi piace il modo in cui si sta dipingendo la disumanizzazione del piccolo Carl, con tutti i possibili temi che ne nasceranno nella prossima stagione, e tutto sommato bene anche l’unione finale dei due gruppi, potenzialmente interessante per le varie storie che potrebbe introdurre in futuro (o anche solo per avere tanta carne da macello). A questo punto mi chiedo, però, come vorranno gestirsi la prossima annata: di nuovo fermi in prigione, andando a pescare da tutti quei discorsi visti nei fumetti (Tyreese!) e finora neanche accennati e chiudendo poi, sì, con la guerra? Ci potrebbe anche stare. In fondo, sedici episodi per adattare un arco narrativo così lungo son sempre parsi pochi. Certo, le carte in tavola sono comunque abbondantemente rimescolate, quindi vai a sapere. 
Stasera registriamo il nuovo The Walking Podcast. L’ultimo per un po’? Non ne ho idea, ma in fondo ci spero. Ché non è che mi faccia schifo rinunciare a un impegno settimanale.

17 pensieri riguardo “The Walking Dead 03X16: "Nelle tombe"”

  1. COMMENTO SPOILER

    premettendo che avevo intuito che la storia del governatore/prigione non sarebbe finita con questa stagione e che non mi aspettavo la gigabattaglia della vita, devo dire che sono combattuto sul giudicare quest'episodio. da una parte non mi è dispiaciuto perche per certe cose non è fatto per niente male, però ci sono dei “particolari” che fanno abbastanza ridere, tipo che il governatore e i suoi sgherri, pronti alla battaglia, appena vedono che gli spaarano due colpi a vuoto scappano impauriti (in primis il governatore mi è parso).
    seconda cosa, non in ordine di importanza, dove diavolo è finito il governatore dopo esser “scappato” dalla prigione? a woodbury non c'è, alla prigione neppure, non mi pare un buco leggero se devo esser sincero.

    "Mi piace"

  2. SPOILER 😀

    Tieni conto che l'esercito del governatore è costituito da lui, un paio di sgherri fedeli e una banda di cittadini soldati improvvisati. Che loro si spaventino e scappino, in quella situazione e “oh, ma che ce frega, mica vogliamo morir”, secondo me, ci sta (in trappola, contro avversari organizzati che gli sparano addosso, più gli zombi… ). Il Governatore scappa con loro perché comunque l'esercito gli serve, pensa di riorganizzarli.

    Per il resto, una volta che ha ucciso tutti, che deve fare? Torna ad attaccare alla prigione in tre uomini, quando le ha già prese in di più? Torna a Woodbury dove sono rimasti solo vecchi, bambini, infermi, gente inutile, a cui oltretutto dovrebbe spiegare che gli altri sono tutti morti? Poi, certo, ci lasciano appesi su cosa faccia, ma che vada altrove mi sembra normale.

    "Mi piace"

  3. sempre SPOILER

    certo, che l'esercito sia formato da cittadini improvvisati e che abbiano quella reazione l'ho pensato anche io, però per come è stata messa giù mi ha lasciato più di qualche dubbio, e che il governatore vada altrove mi pare ovvio come dici pure tu, però ecco almeno un piccolo accenno su come volesse riorganizzarsi mi aspettavo lo facessero vedere, lasciarlo così vago mi pare una cosa moooolto “cheap”. vabbè, aspettiamo l'autunno per vedere che si inventano!
    mi pare di aver letto che siano 16 pure per la prossima stagione gli episodi giusto? secondo me si tirano avanti sta storia ALMENO per la prima metà della stagione (se sarà sempre divisa in due parti)…

    "Mi piace"

  4. SPOILER

    Eh, dipende da come la gestiscono: in linea di massima, se pescano dal fumetto, la prigione ha storyline per riempirci serenamente un'altra stagione intera. Basterebbe tutto quel che combina Tyreese. 😀

    "Mi piace"

  5. SPOILER

    Comunque sia, sono convinto che il nuovo “organico” della prigione è stato inserito giusto per avere un bagno di sangue degno di tal nome.
    La sbroccata del Governatore mi ha lasciato un bel po' spaesato, specie per la reazione innaturale dei suoi due sottoposti, che decidono di seguirlo come se quasi niente fosse. Boh.
    Si, questo Season Finale non mi è piaciuto. Ho avuto come l'impressione di aver visto una trollata di 40 minuti e che, al termine di questa, venisse annunciato il vero finale della serie.

    "Mi piace"

  6. SPOILER

    Mboh, i sottoposti sono spiazzati, ma insomma, come se niente fosse, sono timorosi, e in difficoltà, non è che facciano finta di niente. Detto questo, l'hanno accompagnato più volte a far fuori innocenti, quindi certo non si fanno problemi, e in ogni caso hanno visto ben chiaro cosa succede se provano a dire “bah”: che dovrebbero fare? 🙂

    "Mi piace"

  7. Sta puntata l'ha scritta Joakim Mogren…comunque chi ha letto il fumetto secondo me non è rimasto poi tanto deluso, alla fine ha una versione alternativa degli avvenimenti ben più soddisfacente, ma se fossi uno che vede solo la serie tv mi sentirei perculato alla grande

    "Mi piace"

  8. Da non lettore (o meglio: neo lettore) del fumetto, il season finale non mi ha fatto lanciare fatwe contro gli sceneggiatori diciamo, ma di certo mi sarei aspettato qualcosina di meglio, non tanto per gli avvenimenti svoltisi, quanto piuttosto per la messa in scena degli stessi.

    Su tutti citerei la goffa ritirata, prima dal campo di battaglia e poi proprio dalla scena, del governatore. Una performance che fa molto villain degli anni 80, tipo quando si ritiravano i Distructor, i Cobra o gli sgherri di Skeletor… Quei nemici cioè che venivano regolarmente presi a calci nei denti dai buoni, ma che per motivi di copione proprio non potevano essere uccisi.
    Insomma mi hanno un po' banalizzato il Governatore che fino ad ora era stato un 'cool heel' (per usare una terminologia del wrestling) mica da ridere, ecco!

    Non sapendo cosa succede nel fumetto comunque, non sono appunto deluso per la piega che hanno preso gli eventi ed anzi rimango in trepidante attesa sperando che la quarta stagione potrà portarci qualcosa di buono, un gioco e del cioccolato!

    "Mi piace"

  9. Ma davvero ti è piaciuto il finale?
    Io invece con WD ho chiuso definitivamente.
    Finale deludente di una stagione sempre più spenta.
    Si allunga un brodo già lungo perchè non si sa come andare avanti rendendo interessante la cosa.

    Ragazzi,questo genere di serial NON fanno bene alla qualità generale dei programmi.
    Gli incapaci non vanno premiati con fedeltà,anche se parlano di zombie,anche se convertono in video i comics che ci stanno a cuore.

    "Mi piace"

  10. Mah, sarà che ingollo ormai come un bibino tutta la serie in modo acritico per l'amore che devo ai protagonisti, ma il finale mi è piaciuto. Non come gli altri anni ma mi è sembrato un buon modo per fare tabula rasa e ripartire con una quarta stagione zeppa di elementi (o carne da macello, quizas!) in più.

    "Mi piace"

  11. Sì, cmq, conan (che continui a finirmi nell'antispam :D) vorrei sottolineare che non ho avuto problemi a non gradire più di una puntata anche se parlava di zombi ed era legata a un fumetto che apprezzo. Semplicemente a me questa puntata è piaciuta e non vedo che bisogno ci sia di cercare motivazioni “esterne”.

    "Mi piace"

  12. Giopa, ma ora che non fate più the wlking podacst ritornatea fare iutcast magazine ec chiacchere borderline un po' più regolarmente? Ché in questo 2013 per adesso ve la siete presa bella comoda… Senza offesa eh, è che vi adoro e mi mancate unpo'… Cmq

    "Mi piace"

  13. Non so possa essere una notizia positiva o negativa, ma il Walking Podcast non c'entra una sega con la scarsità di Outcast: è che semplicemente non riusciamo mai a registrare, per un motivo o per l'altro. 🙂

    "Mi piace"

  14. Dicevo, cmq purtroppo non sono riuscivo a commuovermi per Milton a Andrea: troppo secondario luis troppo odiosa lei. In generale mi è piaciuta la puntata ma ci sono ose un po' discutibile. Com'è che decidono di andare a woodbury in tre (rick michonne e daryl)? Sono pazzi?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.