The Walking Dead 03X03: "Benvenuti a Woodbury"

SPOILER, MA TIPO ANCHE NELL’ELENCO DEGLI ATTORI

The Walking Dead 03X03: “Walk With Me” (USA, 2012)
con le mani in pasta di Glen Mazzara e Robert Kirkman 
episodio diretto da Guy Ferland
con Laurie Holden, Danai Gurira, David Morrissey, Michael Rooker

E come era in effetti prevedibile, dopo due episodi all’insegna delle spallucce, ecco una terza puntata in cui ci si dimentica completamente della prigione e si passa tutto il tempo raccontando di Andrea, di Michonne, del Governatore, di Woodbury e di Merle. Un episodio interessante, anche se m’ha fatto respirare un po’ lo stesso senso di staticità della prima metà di seconda stagione, in cui si vede una Woodbury fondamentalmente diversa da quella dei fumetti, molto più solare e pacifica, quindi ancora più truffaldina. Comunque, stiamo ancora mettendo le basi, e le basi sono sfiziose, fermo restando che evidentemente a breve esploderà il conflitto fra le due fazioni che si stanno creando e che ancora non si conoscono.

In tutto questo, i personaggi. Michonne è sicuramente molto aderente a quella del fumetto, però cammina in maniera davvero traballante sul confine fra il personaggio cazzuto e la macchietta, e c’è bisogno di farle fare qualcosa che non sia solo guardare tutti in cagnesco. Andrea, che io fino adesso ho sempre apprezzato nella sua versione televisiva, mi fa un po’ cascare le braccia, di nuovo nel ruolo di quella che si fa ammaliare dalla figura autoritaria e cazzuta senza accorgersi che sotto sotto è un ommemmerda. Ma vedremo. Merle mi piace. Che sarebbe riapparso in forze al governatore l’aveva capito chiunque conoscesse il fumetto dopo due episodi della prima stagione, e continuo a pensare che sia una buona idea e che tutta la faccenda “mano” possa essere molto ganza, quantomeno se si va a parare dove sappiamo. In più mi piace l’evoluzione del personaggio, un po’ addomesticato dal Governatore (cosa che, per altro, già di suo dice anche molto sul Governatore stesso), con quel cenno di comprensione per la tragedia di Andrea tutta figlia del suo spirito da fratello maggiore, con lo sguardo da squilibrato di Michael Rooker.

E poi c’è lui. Chiaro che David Morrissey, come estetica, coi fumetti c’entri poco o nulla. Ma lo trovo comunque molto adatto. Ha la carica giusta, la voce tonante, parla come si deve, emana potenza, dominio e subdola cattiveria. E il personaggio mi sembra ben caratterizzato, forte, non guarda in faccia a nessuno, fa quel che vuole e deve fare e, ci raccontano alla fine, è sostanzialmente squilibrato tanto quanto l’originale. Giusto a scanso di equivoci. Anche se, chi ha letto i fumetti lo sa, in quella scena finale manca in realtà un pezzetto, e chissà se lo vedremo o no. Io dico sì, ma chissà. Bello poi che ci facciano vedere da dove arrivino i carri armati. Son cose che giustamente uno si chiede.

Comunque, oh, ‘sti titoli italiani, ma su, ma veramente, ma quel piccolo sforzo di fantasia proprio no? Devi sempre fare il titolo che descrive quel che accade nell’episodio, giusto per essere sicuro di non lasciare sorprese? Perlomeno in questo caso non si tratta della scena finale, per carità, però…

5 pensieri riguardo “The Walking Dead 03X03: "Benvenuti a Woodbury"”

  1. Madre mia, Andrea sempre peggio, sempre più insopportabile, passata direttamente dalla categoria “Ma quando mi diventa come a quella del fumetto?” a quella “Ma quando mi va a far da concime alle ortiche?”, tutti quegli sguardi di ammmore col Governatore, sant'Iddio, Andrea&Shane 2.0. Su Michonne sono d'accordo con te, troppo assente, si limita a guardare tutti brutto per la puntata e basta. Il Governatore invece ci sta, bello cazzuto, inquietante nonostante la voce di Jim Carrey che c'ha in italiano e il finale ti fa capire subito con che cavolo di tizio abbiamo a che fare, anche se mi sarebbe piaciuto vedere quel pezzo in più, che sicuramente con i tizi in carne e ossa avrebbe fatto molto più effetto e proprio per questo temo che non lo vedremo affatto (per chi sa ma non ha capito di che parlo, “smack”). Però mi chiedo, in quasi un'ora di puntata non c'era spazio per vedere che cavolo stavano facendo gli altri tizi? 'Sta cosa delle due linee narrative mi smonta tutto quanto, m'ammazza il ritmo di brutto

    Mi piace

  2. Secondo me lo smack arriva, ma se lo sono tenuto per più avanti. Del resto già così ne esce un bel personaggino. Peccato per la voce, non ho idea di come sia, quella originale è tonante. 😀

    A me questa specie di montaggio alternato in differita invece piace, comunque. 🙂

    Mi piace

  3. A me ha ricordato tantissimo la prima puntata della terza serie di Lost. Anche qui scopri prima che “gli altri” ci sono, esistono e sono reali, poi ti illudi che siano i buoni e poi verso la fine della puntata capisci che c'è qualcosa di grosso che non va,
    Completamente opposta alle altre due come ritmo, ma il contrasto secondo me è utile a costruire tensione.
    Per ora molto molto bene.

    Mi piace

  4. Giusto, ci sta. Poi, ecco, questo è forse il caso più forte in assoluto fino adesso – almeno per quanto mi riguarda – in cui avere letto il fumetto ha condizionato la visione dell'episodio. Cioè, per me era tutto già ovvio.

    (Anche se va detto che non ci vuole un genio a immaginare che il Governatore nasconda qualcosa)

    Mi piace

  5. per come è cominciata la serie direi:
    pollice alzato per il gruppo dei veterani:Rick e soci hanno(finalmente)puntate dense di azione e ogni personaggio(anche i “secondari”)sviluppa una sua personalità.
    Dubbi in crescendo per Michonne e Andrea:la prima era partita alla grandissima con l'entrata in scena al termine della seconda stagione:poi la inquadrano e più che gurdare col broncio il resto del pianeta,non fa.Non trasmette carisma,decisione,forza.Mah.
    Andrea stà perdendo spessore.
    Sembrava avesse un suo perchè,era diventata una “dura”,ora sembra un possibile cagnolino del governatore….ma perchè?

    Una cosa non mi quadra di tutta stà serie;perchè,in un mondo invaso da un nemico numericamente “preponderante”(gli zombi),gli umani fanno a gara per sterminarsi fra loro?

    Comunque concordo con chi ha detto che è una serie in buona ripresa.
    Da qualche parte è stato scritto,forse leggendomi nel pensiero,che fino a metà della seconda serie,si guardaveno le puntate nella speranza di veder morire di morte lenta gli stupidi protagonisti.
    Fortunatamente le cose sono cambiate….sono ottimista che continui così.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.