The Walking Dead 03X01: "Casa dolce casa"

The Walking Dead 03X01: “Seed” (USA, 2012)
con le mani in pasta di Glen Mazzara e Robert Kirkman
episodio diretto da Ernest R. Dickerson
con Andrew Lincoln, Sarah Wayne Callies, Norman Reedus

Considerando che continuano ad affidargli gli episodi più importanti, non devo essere l’unico a pensare che Ernest R. Dickerson sia il regista migliore fra quelli che fino adesso hanno messo le mani su The Walking Dead. E anche per l’esordio della terza stagione, il caro Ernie fa alla grandissima il suo dovere, gestendo a meraviglia scene non necessariamente semplici (quel falò poteva venire tanto ma tanto ma tanto peggio), tenendo bene le redini in quel paio di momenti dedicati al tormento emotivo dei protagonisti e mettendo in scena come si deve l’azione. Azione che non manca mai, dall’inizio alla fine, in una puntata che sembra voler mettere definitivamente in chiaro la natura del passaggio di consegne che s’è consumato in corsa durante la stagione precedente: qua non si scherza proprio più e si avanza con furia, violenza, carica emotiva, tensione e sano disgusto, affondando i denti nel momento più delicato dell’intera serie. Perché se sbagli la prigione, diciamocelo, hai sbagliato tutto.

Per il momento, però, non si sta sbagliando praticamente nulla. L’avvio è fulminante, con quella scena a bocca chiusa, e poi via via, di corsa, senza tregua, mostrando un gruppo sempre più solido, cazzuto, indurito dai mesi trascorsi, con un Rick che sta crescendo come personaggio e si sta trasformando in qualcosa di diverso e affascinante. E poi c’è la prigione. Ci si entra con quel bell’assalto e poi si avanza sempre più, un po’ alla volta, in un susseguirsi di belle trovate e in un crescendo che porta verso un luogo magari un po’ telefonato, ma comunque dall’impatto fortissimo. E poi ci sono i dettagli, quelle piccole cose messe proprio per niente a caso, che ti cambiano una scena in maniera radicale. Quel ciondolare sullo sfondo che rende storta e malsana una rassicurante cena tutti assieme, quel momento di tranquillità in cui si accarezza una schiena, quell’attimo in cui Rick, nonostante tutta la sua ruvida carica, il suo essere capo forte e privo di esitazioni anche nei momenti peggiori, si ferma un attimo e boccheggia per ciò che ha appena fatto.

Insomma, un ottimo avvio di terza stagione, potente e divertente. In cui fra l’altro si prosegue anche con il gran bel lavoro di adattamento e rimescolamento, un po’ per le cose brutte e le cose belle che accadono a quello invece che a quell’altro, un po’ per il modo in cui si sta gestendo la faccenda Michonne. Piano piano, con calma, titillando e suggerendo. Senza contare l’ombra di un certo qual altro personaggio che si estende all’orizzonte ed è pronta ad avvolgere tutto quanto. Ah, che bello, è ricominciato The Walking Dead.

Off Topic: mi rendo conto ora che non ho fatto il mio solito post “oh, è uscito ‘sto film, ne avevo scritto qua”, per Ted, uscito quasi due settimane fa. Vabbuò, pazienza, ne avevo scritto qua.

14 pensieri riguardo “The Walking Dead 03X01: "Casa dolce casa"”

  1. L'inizio muto probabilmente é la cosa migliore della puntata, il momento di cecchinaggio forse il peggiore ma continua a non piacermi come stanno gestendo il personaggio di Andrea, diametralmente opposto a quello del fumetto, un pianto continuo, insopportabile più di Lori che almeno sta lí apposta per quello, per fare l'insopportabile. Tutto sommato un'ottima prima puntata, sembra quasi che si sia riusciti a trovare un equilibrio tra l'azione e la riflessione, cose che nelle stagioni precedenti erano ritmate in malo modo, con episodi dedicati o all'una o all'altra, senza contare che il finale mi ha sorpreso nonostante avessi letto il fumetto, il che é bene

    SPOILER
    Però cazzarola con gli “incidenti” ancora non ci siamo dai, e Dale che va a funghi da solo e grazie al razzo che muori, Hershel che si struscia con un morto e grazie al razzo che ti morde, dei perfetti idioti
    FINE SPOILER

    Mi piace

  2. Allora, premettendo che il fumetto non l'ho letto e che le due stagioni precedenti (a parte qualche picco) le ho trovate noiosette, devo dire che il nuovo inizio di stagione mi ha convinto.
    Ah, il fatto che Michonne vada in giro a tagliare teste con la katana, non mi sembra molto più assurdo di Daryl che ammazza zombie con il coltello da cucina.

    P.S. Questo personaggio del governatore, non ho idea di che cosa faccia nel fumetto, però l'internet mi sta mettendo un hype incredibile.

    Mi piace

  3. Molto soddisfatto anch'io, ritmo, azione e suspence e zero spiegone “dove eravamo rimasti”, cosa inusuale per un primo episodio di stagione.
    D'accordo anche sulla nota del bullone poligonale: quell'incidente era telefonato e, in un gruppo che in altre scene dimostra la compattezza e strategia di una Delta Force, certe cappelle proprio non si spiegano e ti fanno chiaramente dire “ecco, sta per andarci di mezzo qualcuno”.

    Mi piace

  4. Un inizio col botto, non c'è che dire.
    Spero però che nelle prossime puntate si ritrovi una sorta di equilibrio tra azione e riflessione, ché sta squadra di commando rischia di stufare alla lunga.

    Mi piace

  5. @Bullone
    A me la scena dell'ingresso e conseguente cecchinaggio è piaciuta molto, così come mi piace molto il percorso di Andrea nella serie TV, poi è chiaro che in questa prima puntata si è vista appena, vediamo come si evolve. 🙂

    @Slave
    Il Governatore è un bel personaggio, ma è soprattutto quel che accade quando c'è lui ad essere uno spettacolo. Vediamo come lo trattano, io sono molto curioso di vedere come si inserisce nel discorso Merle, anche pensando a una certa cosa che accade nel fumetto…

    SPOILER SUL FINALE
    Siamo d'accordo che è telefonato, l'ho pure scritto nel post, non lo trovo però così fuori luogo. Hershel non partecipa alla prima fase di assalto corpo a corpo, quindi in realtà non sappiamo come se la cavi in quelle situazioni e cosa abbia combinato nei mesi trascorsi. Aggiungiamo che è chiaramente nel panico per la figlia e non trovo così folle che si distragga e si faccia sorprendere. Fermo restando, che, ripeto, la cosa è stra-telefonata. Però poi porta a quel finale spettacolare, in particolare a quel momento in cui Rick esita un attimo dopo il “taglio”, cosa che arricchisce assai il personaggio, ne incrina il nuovo status di super-cazzuto, mostra un filo di umanità. Tutto sommato un bel finale, direi (anche bravo nel riarrangiare le cose rispetto al fumetto).

    Mi piace

  6. Il finale é senza dubbio potente e il Rick televisivo allo stato attuale delle cose mi piace molto di più del Rick del fumetto se devo essere sincero (sarà anche che Adlard é un cagnaccio spaventoso con i volti, boh). La parte del cecchinaggio mi piace quello che vuole trasmettere ma trasformare tutti in cecchini che Jude Law ne “Il Nemico alle Porte” scansati per favore risulta poco credibile… ok credibile in una serie con gli zombie é una parola forte ma ci siamo capiti. Per quanto riguarda l'incidente a Hershel ci sta ecco, magari se lo architettavano meglio st'incidente schifo non ci avrebbe fatto

    SPOILER DEL GIOCO TELLTALE E DEL FUMETTO
    Ma lo sai che la Lilly del videogioco, quella che ci lascia al terzo episodio, é la stessa che spara a Lori e alla piccola Grimes?
    FINE SPOILER

    Mi piace

  7. Mi aggiungo ai complimenti per questa season premiere, andata giù veramente tutta d'un fiato; le scene al buio dentro ai corridoi della prigione poi.. bello, bello.

    Non leggo il fumetto, però sto giocando all'avventura dei TellTale e arrivato alla fine del secondo capitolo vorrei sapere: 'Giocando subito sino alla fine del 4, c'è rischio che mi spoileri qualcosa rispetto alla narrazione della serie tv?

    Mi piace

  8. Nah, ormai i personaggi “noti” sono tutti fuori dalle palle. Oltretutto il videogioco è legato al fumetto e, considerando le differenze fra fumetto e serie TV, è tutto sommato discutibile anche sostenere che chi ha letto il fumetto si sia spoilerato lo show. 🙂

    Mi piace

  9. Discutibile sino ad un certo punto, Ok che gente che nel fumetto muore subito mentre qui è ancora in vita e ci sono altri personaggi, ma le ambientazioni e la cronologia degli eventi mi pare sia identica, non è stato di certo un colpo di scena da finale di stagione il fatto che hanno trovato il carcere…come non lo sarà chi e come li costringerà ad abbandonarlo…

    Mi piace

  10. Beh, per dirne una, nella seconda stagione hanno completamente saltato la parte prima dell'arrivo da Hershel e la stessa sezione alla fattoria è molto diversa, con tutta la faccenda della bambina.

    Io mi aspetto parecchio di diverso anche in prigione, come già si subodora. Poi, sì, certo, alcune cose è ovvio che te le spoileri, ma secondo me nulla di clamoroso. Diciamo che siamo in quella zona in cui ci sono comunque sorprese a sufficienza perché sia molto più gustoso aver letto il fumetto, dato che ti diverti a vedere cosa cambiano e come ti prendono per il culo.

    Oh, poi sono opinioni, eh. 🙂

    Mi piace

  11. Finalmente e' ricominciato! Evviva! Lo so, arrivo tardi, e' solo che lo sto guardando da settimane, ma solo oggi mi e' tornato in mente che dopo ogni puntata, di quelle delle serie precedenti dico, venivo qui a leggere i commenti del Giopa. E VAI!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.