Sushi Girl

Sushi Girl (USA, 2012)
di Kern Saxton
con Tony Todd, James Duval, Noah Hathaway, Andy MacKenzie, Mark Hamill

Sei anni abbondanti dopo essere stato arrestato, Fish esce di galera. La sua prole non lo riconosce, la moglie gli mette giù il telefono e i suoi quattro ex compagni di rapine lo “invitano” a cena per fargli confessare dove cacchio siano finite le gemme scomparse in quell’ultimo colpo andato male. Roba che ti passa la voglia di uscire di prigione. La cena consiste in una corposa dose di sushi servita sul corpo ignudo della ragazza che dà il titolo al film e la storia si sviluppa tutta attorno al tavolo, coi quattro che cercano di ottenere quel che vogliono in maniera non proprio gentile e con il classico, inevitabile, veloce andare tutto a mignotte a colpi di sfiducia, menzogne e crisi isteriche assortite.

Il problema di un film del genere è che, per funzionare fino in fondo, deve essere scritto, diretto e interpretato in maniera brillantissima, da gente dotata di talento cristallino. Non è il caso di Sushi Girl, o comunque non del tutto. Gli attori sono anche bravi, il film ha i suoi bei momenti e tutto sommato non stanca per tutti i novanta e oltre minuti che dura, ma quel che sembra mancare davvero è il guizzo di talento, la trovata geniale. È un po’ tutto placido e già visto e i brividi al massimo possono arrivare se ci si impressiona per le maniere violente con cui gli amigos cercano di scoprire la verità. Di buono, comunque, c’è che la matrice chiaramente tarantiniana viene a conti fatti inseguita solo fino a un certo punto (c’è un singolo monologo su argomento a caso, per fortuna) e tutto sommato l’equilibro fra la scemata autocompiaciuta e il voler davvero raccontare qualcosa si mantiene abbastanza bene.

Al di là di questo, e della struttura un po’ in stile Le iene che comunque ti fa sempre venire voglia di scoprire cosa caspita sia accaduto, il motivo d’interesse del film sta anche nel cast, che sembra messo assieme col solo scopo di raggruppare attori di scarsa fama ma molto noti nel circoletto dei geek. E così fra i protagonisti troviamo Tony “Candyman” Todd, un bolsissimo Mark Hamill e Noah Hathaway (Atreyu de La storia infinita), mentre in giro per il film appaiono Sonny Chiba, Michael Biehn, Jeff Fahey e un Danny Trejo machete-munito. Abbastanza per divertirsi? Boh, questione di gusti, immagino.

IMDB non sa darmi notizie su eventuali uscite al di fuori del giro dei festival. Non che se ne senta troppo l’esigenza, eh.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.