Cose accadute mentre ero via

Io stavo in Italia a mangiare fino a star male, il mondo intanto andava avanti. Tipo che iniziavano le Olimpiadi, con una (bella!) cerimonia d’apertura che mi sto guardando adesso mentre scrivo perché sulla diretta ero a Milano a preparare la valigia (e non c’avevo voglia di ascoltare i tizi Rai che ci parlavano sopra). Olimpiadi che qua in Germania seguo ignorando quasi del tutto la TV e stando attaccato ai due PC. Eurovision Sports il sito di riferimento, che manda in streaming (con differita, rewind e via dicendo) dodici canali con non proprio tutto tutto tutto ma praticamente tutto quel che posso desiderare. Sono i feed diretti, senza telecronache. E se da un lato mi spiace perdermi Caressa in modalità Galeazzi o Tranquillo e Messina che commentano il basket, dall’altro è veramente bello ascoltare i suoni, le voci e le urla dal campo. Gli speaker che commentano le prove di tiro, le ragazzine della ginnastica che si fanno coraggio, gli allenatori che sbraitano, le urla di dolore e di gioia, i tifosi, bello bello. Poi, oh, le Olimpiadi son sempre quella roba lì, stare appiccicato agli schermi tutto il giorno, saltando fra centomila sport diversi, seguendo robe che fra due settimane smetteranno di avere qualsiasi importanza per quattro anni. E i momenti Rocky/film americano. Quattro punti rimontati in trenta secondi. La nuotatrice che rimane indietro di due vasche e arriva in fondo con la folla in delirio. Un bronzo vinto aspettando i giudici. Le disfatte, le rimonte, le sorprese, gli errori e la tensione. Bello bello, due settimane, impazzire.

Comunque, questo è un post su cose successe mentre ero via. Quindi andiamo avanti. Tipo, per dire, c’è stata quella fiera di fumetti in America dove fanno vedere le cose del cinema e della TV. Per esempio il trailer della terza stagione di The Walking Dead, magari un po’ spoileroso, anche se neanche troppo (secondo me è tutta roba del primo episodio).

Dunque, Michonne sembra proprio ganza, e sembra all’insegna dell’assenza di vergogna e del non nascondersi dietro a un dito: è un personaggio fumettistico, pazzerello e un po’ assurdo, per certi versi sull’orlo del ridicolo, ma loro non si vergognano e la mantengono così. Giusto! Per il resto, che dire, c’è il governatore, c’è la prigione, basterebbe questo per gasarsi. Glen Mazzara continua a dire che i ritmi rimarranno quelli sostenuti e intensi del finale di seconda stagione, e che marceranno fra gli eventi a una velocità che molti non si aspettano. Dopo aver adattato due paperback in due anni, vorranno mica fare l’intero ciclo della prigione (sei paperback) in sedici episodi? Vai a sapere. In ogni caso, sono curiosissimo di scoprire come modificheranno le varie dinamiche. Nel trailer si vede Andrea finire assieme a Michonne in quel brutto postaccio di Woodbury mentre gli altri fanno casino in prigione. Morrissey come Governatore mi sembra solo ottimo. Rick in versione dittatore è partito bene. Che/chi troveranno in prigione? Come si svilupperanno le faccende dei Dixon? Dai dai dai.

Sempre al Comicon hanno annunciato un po’ di robe sui film Marvel, il nuovo ciclo che ci porterà tutti felici fino a The Avengers 2. Siamo all’inizio della fine? Andrà tutto a mignotte? Boh, può essere. Comunque, Iron Man 3 (maggio 2013) firmato Shane Black è una roba che sulla carta promette bene. Anche se la nuova armatura ha la faccia di quei costumi alternativi che ogni tanto tirano fuori per provare a rilanciare un personaggio e poi, dopo qualche mese, buttano nel cesso. Ben Kingsley nei panni del Mandarino è una bella prospettiva, anche se immagino sarà un po’ “normalizzato” rispetto ai fumetti. E Guy Pearce dove lo metti sta. Per quanto riguarda il resto, siamo praticamente solo alle (poche) parole. Pare che Thor: The Dark World (novembre 2013) c’avrà dalla sua la presenza dell’Incantatrice, la famosa dea delle zoccole. IMDB ancora non svela l’attrice, ma sostiene il ritorno del cast del primo film praticamente al completo. Captain America: The Winter Soldier (aprile 2014) racconterà evidentemente di come Bucky si è salvato dalla caduta del precedente episodio. Poi c’è sempre Edgar Wright al lavoro su Ant-Man (data di uscita ignota perché Wright ha una carriera a cui pensare) e infine Guardians of the Galaxy (agosto 2014), che rientra alla perfezione in quell’assenza di vergogna e in quel totale abbracciare il lato camp, colorato e sgargiante della faccenda supereroi alla base di questa serie di film (e in un certo senso simile alla presenza delle sciabole e degli zombi al guinzaglio di Michonne in The Walking Dead). Gente colorata che vola e si mena nello spazio? Più fumetto americano di così si muore. Il tutto, chiaramente, propedeutico al cattivone annunciato nel post-finale di The Avengers. E, a proposito di supereroi…

Due versioni dello stesso trailer per Man of Steel / L’uomo d’acciaio, una con la voce fuori campo di Kevin “Pa’ Kent” Costner, una con la voce fuori campo di Russell “Jor-El” Crowe. Ora, questo è il reboot che rilancia Superman per l’era moderna, taglio diverso, tutto action Zack Snyder eccetera. Io lo guardo e mi sembra di vedere il primo trailer di Superman Returns, uguale, solo ambientato di sera, senza le musiche di John Williams e con le voci di Costner e Ciccio Crowe al posto di quella di Marlon Brando. Non so se ci abbiamo guadagnato. Di buono c’è che non se l’è scritto Snyder, dato che l’unica cosa che si è scritto da solo non ci voglio pensare. Boh, vedremo. Comunque, per capirci, questo era quello di Superman Returns:

L’hanno chiaramente fatto apposta, è un omaggio al vecchio Superman, non vuol dire niente e questo sarà una tamarrata con la gente che si tira i cazzottoni, certo. Però, oh, secondo me a fascino vince diecimila volte quello vecchio. Vedremo. Per intanto, chiudiamo la faccenda supereroi con un omaggio al Punitore con protagonista Thomas Jane, che, nonostante il discutibile film con lui protagonista, è e rimane un fan del personaggio.

Ci sono comunque altri trailer cinematografici spuntati di recente. Per esempio abbiamo quello di Cloud Atlas, nuova pellicola diretta a sei mani da Tom Tykwer assieme ai fratelli Wachowski. In realtà, da quanto capisco, hanno proprio diretto parti separate del film, in maniera del tutto indipendente, condividendo solo alcuni attori. Sono cinque minuti di trailer e sembra veramente un delirio bizzarro e ambiziosissimo.

E a me mi piace. Tipo che subito dopo averlo guardato ho scaricato il libro su Kindle, dato che no, non l’ho mai letto. Un altro recente trailer di film è quello del nuovo Silent Hill, seguito diretto del precedente ma con nuova protagonista pescata dal terzo episodio del videogioco.

Il primo film m’è piaciuto meno che ad altri, ma aveva i suoi meriti e mi è quasi venuta voglia di riguardarlo. Questo, dal trailer, sembra passabile. La protagonista ha un po’ quell’aria forzata, sempre con lo stesso vestitino per rimanere uguale a com’è nel gioco, e quel che si vede sembra la versione gommosa di Hellraiser ridipinta con tutte le necessarie strizzatine d’occhio alla serie Konami. Ma insomma, magari ci si diverte. Comunque, già che parliamo di videogiochi, ecco la prima foto – tutta bella provvisoria e che ancora ci devono mettere gli effetti speciali e i colori ultravivaci – di Wasteland 2, noto anche come la prima cosa a cui io abbia dato soldi su Kickstarter. E insomma, sembra il Fallout 3 che è lecito attendersi.

Chiudiamo il discorso videogiochi, e pure il post, facendo una cosa che di solito evito qua sul blog ma che faccio perché ero via e non ho fatto i miei soliti spam sui socialcosi. Già che passavo da Milano, sono stato a un evento THQ, dopo il quale ho scritto (standomene al fresco nel verde ligure, col vento fra le palle) anteprime su Darksiders II, Metro: Last Light, WWE ’13, Company of Heroes 2 e South Park: The Stick of Truth. Inoltre, mentre ero via sono stati pubblicati alcuni articoli che avevo preparato prima di partire: le recensioni di Mighty Switch Force! e Chi vuol essere milionario e il nuovo episodio della mia rubrichina eXistenZ.

Mentre ero via hanno pure ufficializzato la chiusura di Giochi per il mio computer. Ci terrei qui a sottolineare che i numeri di XMU e GMC su cui ho ripreso a scrivere dopo tanto tempo sono stati gli ultimi a uscire. Scusate. Sarà per questo che ultimamente non mi fanno più scrivere una sega su TGM? Va detto che al Maxi Tigre di Giulianova l’ho presa in mano dopo tanto tempo, TGM, e mi ha fatto un po’ impressione. Aveva quella consistenza tremebonda da cataloghino pubblicitario postale. Ah, ma dimenticavo:

Foto rubata al Vanamonde.

In pratica, mentre Computer idea, quella vera, l’è bella che morta e in mano al curatore fallimentare, appare in edicola la copia carbone con un geniale “!e” in coda che davvero guarda io invidio il cervello di chi se l’è inventato complimenti. A proposito, sono arrivati i soldi da quell’altra storia là.

10 pensieri riguardo “Cose accadute mentre ero via”

  1. hanno anche ufficializzato il rebot di batman per il 2015. Mi fai il tuo pronostico per chi sarà alla regia e l'attore che farà batman?(comunque il candidato numero 1 è gosling)

    "Mi piace"

  2. manca solo la versione horror

    burton gotico/grottesco
    schumacher commedia/azione
    nolan drammatico/thriller

    cattivi usati
    quasi tutti manca killer croc e gli improponibili: il capellaio matto, faccia di creta e il ventriloquo

    una bella gatta da pelare

    "Mi piace"

  3. ….e sai che invece il trailer del nuovo superman mi ha incuriosito?
    Mi son beccato entrambe le versioni,(identiche,voci a parte)ma il taglio di ciò che ho visto,ha un che di intrigante.
    A me superman è sempre stato un po sui marroni(per causa da NDD),eppure,stavolta……..

    Per contro non riesco,ripeto non riesco a concepire un ulteriore reboot di batman.
    Ho odiato il “ciclo”Burtoniano(che poi non era solo Burton,come ben sappiamo),ed ho gustato i primi due film di Nolan;che cavolo può dire ancora batman al mondo?
    Forse solo se faranno il film sulla lega dei super…..ma solo forse.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.