Il cacciatore di ex

The Bounty Hunter (USA, 2010)
di Andy Tennant
con Gerard Butler, Jennifer Aniston, Jason Sudeikis

“Ogni tanto fa bene guardare uno di questi film, perché ti aiuta a ricordarti i motivi per i quali eviti di guardarli, a parte rare occasioni accuratamente selezionate“. Questo è quel che la mia testolina mi diceva durante la prima mezz’ora di visione di questa porcheria. “Non è possibile, però, non ci voglio credere, non ha nessun senso, come fa ad essere così noioso, così per nulla divertente, così tragicamente brutto, così Jason Sudeikis che caspita stai facendo?”. Questo è quel che la mia testolina mi diceva una volta raggiunto il giro di boa dell’oretta. “Nomminchiabbastazzio, non ce la faccio più, voglio morire, ma chi me l’ha fatto fare, porco cazzo finisci ti prego finisci”. Questo è quel che la mia testolina mi diceva durante gli ultimi trenta/quaranta minuti di visione.

Uno spettacolo agghiacciante, di una pochezza rara, da parte di un regista che del resto si è costruito una carriera accumulando palate di letame (anche se Hitch non era così disastroso) e in cui le cose più interessanti sono Gerard Butler che prova a dissimulare il suo solito accento ma non riesce a trattenerlo del tutto quando il suo personaggio dà di matto e il continuo insistere sulle curve di Jennifer Aniston, che però si possono reperire con risultati migliori tramite una semplice ricerca su Google. Sono trascorsi due giorni e rimango ancora fisicamente e mentalmente devastato dalla visione. Sul serio, ma sono tutte così povere, piatte, prevedibili, mosce, senza una risata, con un romanticismo terribilmente da quattro soldi, un simile spreco totale degli interpreti, le dieci, cento, mille commedie americane che ogni anno evito con cura? E, mi vien da chiedermi, sono alla fin fine particolarmente meglio dei nostri cinepanettoni? Oddio, magari sono più culturalmente innocue, e non è neanche troppo detto, ma sono film migliori?

Off topic ma non troppo, parliamo di questa cosa:

Madonna, sembra quasi che Robert De Niro sia tornato a casa dopo aver girato Manuale d’amore 3 e abbia deciso di organizzare la stessa roba dalle sue parti. Ma poi, Michelle, dai, ma cribbio. Anche se in effetti, a voler ben vedere, sembra quasi il The Expendables delle commedie di merda. E se c’è della gente che ha bisogno del The Expendables delle commedie di merda, chi sono io per lamentarmi, visto che mi esalto per The Expendables? Mh.

La verità? Stavo cazzeggiando con il distributore automatico del videonoleggio, ho premuto selvaggiamente il tasto di conferma qualche volta di troppo e ho noleggiato per sbaglio questo film di merda, perché evidentemente era il primo nell’elenco dei Blu-ray (il titolo tedesco comincia con la lettera d). A quel punto me lo sono portato a casa assieme a Priest e Bunraku e, oh, per quanto il noleggio costi veramente un’inezia, già che l’ho pagato, guardiamocelo. Dio santo.

4 pensieri riguardo “Il cacciatore di ex”

  1. mensola
    rotfl tremendo davvero

    io sto peggio perché l'ho pure comprato in stra offerta su qualche sito.

    rotfl gli utlimi 30 minuti dolore fisico.

    hitch al confronto è i sette samurai, quantomeno c'è kevin james che è simpatico.

    Mi piace

  2. HAhahahah, ti dirò, a me Kevin James fa pena, più che starmi simpatico. Però c'era qualche trovata divertente, in Hitch.

    Qua mancano proprio le trovate. Non dico divertenti, le trovate in generale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.