La settimana a fumetti di giopep – 20/01/2010

Prima Settimana a fumetti del 2010, quella con nippospadaccini, belle gnocche, poeti dall’oltretomba e famiglie disfunzionali.

Bonelli
Lilith #3: Il fronte di pietra ***
Ho appena realizzato una cosa: questa maxiserie è composta da diciotto numeri, che stanno uscendo a cadenza semestrale. In sostanza, ci vorranno nove anni per leggerla tutta. No, dico, nove anni. Poi ci si lamenta di come vengono pubblicati i manga. Comunque, Il fronte di pietra prosegue nella tradizione dei fumetti realizzati da Enoch per Bonelli: buoni, validi, interessanti, con un bel lavoro sulla creazione di un mondo credibile, al solito estremamente ben disegnati e meno political-social-spaccapalle di quanto – ne sono sicuro – Enoch vorrebbe. Però, ecco, ho l’impressione che manchi un po’ di mordente, di identità, di potenza narrativa. Senza contare che quando leggo Enoch mi sembra sempre di leggere ogni volta la stessa storia, gli stessi piccoli stereotipi, gli stessi personaggi, le stesse trovate. Ma d’altra parte, una volta ogni sei mesi, che male potrà mai farmi?

Manga
Vagabond #45 ****
Tutti i manga di lunga durata, anche quelli più belli e intensi, hanno quel momento in cui sembrano dire “ok, ci siamo quasi, lo so io e lo sai tu, ma devo fartela pesare” e vanno avanti senza pietà a prepararti per un finale di quelli emozionanti e travolgenti. Quando i manga belli e intensi lo sono per davvero, il finale si rivela spettacolare. Quando i manga sono splendidi, anche questa fase attendista è talmente ben realizzata da non spaccare le palle. È così per Vagabond? Abbastanza. Di sicuro, a un certo punto vorrò rileggermelo tutto in fila.

Altro
Bottomless Belly Button *****
Bottomless Belly Button racconta di due anziani parenti prossimi al divorzio, che prima di metterci una pietra sopra vogliono godersi un’ultima riunione di famiglia, assieme ai tre figli (e relative appendici). O, meglio, racconta le persone che interpretano questa storia, spargendo pochi giorni di vita in oltre settecento pagine di splendido, emozionante, sperimentale, disgustoso, appassionante, erotico, intenso, esilarante fumetto. Dash Shaw è un meraviglioso narratore, che realizza bellissimi disegni brutti per mostrare bruttissima gente bella. Da leggere, assolutamente.

Pasolini ****
Un’intervista immaginaria condotta da Davide Toffolo che racconta se stesso alle prese con un sosia di Pasolini, o forse il suo spettro, mentre lo insegue fra i luoghi della sua vita, dandogli occasione di raccontarsi attraverso parole e scritti recuperati tramite un certosino lavoro di documentazione. Pasolini non racconta Pasolini per filo e per segno, non ne svela segreti nascosti, non mostra tutta la sua vita da un punto A a un punto B. Apre una finestra, offre uno scorcio su un uomo fondamentale della nostra storia recente. Un ottimo modo per ricordarselo, o magari scoprirlo per la prima volta.

Bottomless Belly Button me l’ha consigliato Miriam (link). Comprate (link) i suoi disegni (link) e rendetela una bambina felice e ricca. Ciao e grazie. Canzone ascoltata nello scrivere questo brutto post: Porcelain – Moby. Sgranocchiavo torcetti.

3 pensieri riguardo “La settimana a fumetti di giopep – 20/01/2010”

  1. Quindi Vagabond si sta avvicinando alla fine?
    Ottimo, sono anni che prendo i numeri senza aprirli per poter poi leggere tutto assieme a cose concluse, ma cominciavo a dubitare di riuscire a sopravvivere alla serie.

    Mi piace

  2. Hahahaha, in realtà non ne ho idea. Il fatto è che, per come si sta evolvendo la storia, a me sembra abbastanza evidente che ci si trova da quelle parti. Però, in effetti, vai a sapere. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.