La fisica dei supereroi

The Physics of Superheroes (USA, 2005)
di James Kakalios

La fisica dei supereroi è un manuale di fisica for dummies, che illustra un gran numero di leggi e concetti appoggiandosi a quanto avviene nei mille mondi del fumetto popolare americano. James Kakalios, professore di fisica all’università del Minnesota, spiega nell’introduzione di aver scelto quest’approccio nel suo lavoro di tutti i giorni, prima ancora che nello scrivere il libro, quando si è reso conto che – paradossalmente – gli studenti riuscivano a seguirlo ben più facilmente quando sfruttava come esempi i poteri dei supereroi, invece che avvenimenti e situazioni di vita quotidiana.

Da lì l’idea di realizzare un testo divulgativo probabilmente fin troppo semplice per chi conosce la materia, ma certo a tratti complesso (o comunque costruito in modo da richiedere una discreta dose d’impegno) per chi al contrario di fisica non sa nulla. A rendere La fisica dei supereroi davvero piacevole, comunque, è soprattutto lo stile colloquiale e divertente con cui è scritto. Certo non barboso come (il ricordo che ho di) La fisica di Star Trek, altrettanto e forse più interessante sia come metodo d’approccio semplificato a certi argomenti, sia per soddisfare l’animo nerd di chi legge.

Al di là di qualche regola spiegata “per i fatti suoi”, in quanto necessaria come premessa, tutto il libro è basato sull’analisi di poteri, situazioni e personaggi, sullo sfruttarli per raccontare leggi fisiche, ma anche sull’analizzare la credibilità di quanto viene raccontato nei fumetti. E in molti casi si viene a scoprire che – fatta salva una premessa impossibile, una “eccezione miracolosa” che bisogna sempre dare per accettata – le creazioni di Lee & Kirby, oltre che di chi è venuto prima e dopo di loro, non sono poi tanto assurde e, anzi, viaggiano spesso sulle ali di solide basi scientifiche.

Serve sicuramente un minimo di curiosità per l’argomento e tocca forse essere appassionati di supereroi per poter cogliere tutte le sfumature e ogni riferimento, ma il libro di James Kakalios è una lettura piacevolissima e straconsigliata a tutti i nerd in ascolto. Passo e chiudo.

2 pensieri riguardo “La fisica dei supereroi”

  1. Prima o poi lo voglio leggere anch’io, sembra carino. Mi era piaciuto anche la Fisica di Star Trek, quindi se mi dici che questo è più scorrevole, tanto meglio!Una cosa: sai che Julius Schwartz, alla DC, aveva imposto una linea di science fiction molto seria per personaggi come Flash e Green Lantern, negli anni ’50? Del resto Schwartz era un pioniere del genere, essendo anche stato, prima di diventare editor di fumetti, scopritore e poi agente di talenti letterari come Ray Bradbury.

    Mi piace

  2. Guarda, mi è piaciuto molto proprio perché è scritto con uno stile bello frizzante. Ci sono un sacco di battute, l’autore scherza un sacco è ha un bel senso dell’umorismo. Poi ovvio che, se non ne sai una fava di fisica, ci sia qualche passaggio un po’ tosto.Per quanto riguarda il resto, infatti nel libro vengono sottolineati un sacco di concetti non banali e scientificamente corretti che si vedevano nei fumetti d’annata (anche Marvel), sempre tenendo a mente che bisogna accettare l’eccezione miracolosa. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.