Battlestar Galactica – Stagione 3

Battlestar Galactica – Season 3 (USA, 2006/2007)
creato da Ronald D. Moore
con Edward James Olmos, Mary McDonnell, Katee Sackhoff, Jamie Bamber, James Callis, Tricia Helfer, Grace Park, Michael Hogan, Aaron Douglas, Tahmoh Penikett, Lucy Lawless

L’approccio alla terza stagione di Battlestar Galactica è stato per me accompagnato da qualche timore di troppo. Il ricordo di quella oscena manciata di episodi che precedeva il gran finale della precedente annata era ancora ben vivo nella mia testolina e mal si conciliava con certe critiche lette in giro sulle troppe puntate riempitive e sull’eccessiva insistenza sugli aspetti da soap. Col senno di poi, i timori si sono rivelati esagerati, ma forse mi hanno fatto bene, perché al solito le aspettative non elevatissime mi hanno fatto godere assai di quel che poi ho visto.

A conti fatti questa terza stagione abbraccia sicuramente l’idea di approfondire meglio i personaggi e le relazioni che li legano, mettendo a tratti anche da parte lo sviluppo della storyline principale. Ma d’altra parte la cosa è decisamente realizzata meglio rispetto al timido e maldestro tentativo della seconda annata. Lì, molto semplicemente, a un certo punto ci si è ritrovati a mettere in pausa la fuga dai Cylon per dare spazio a (orrendi) episodi autoconclusivi, che oltretutto in un paio di casi si permettevano anche di risolvere completamente a cazzo storie e personaggi di lungo corso. Qui, invece, si è lavorato molto meglio sulla struttura narrativa e, sebbene in certi frangenti si abbia comunque l’impressione di qualche stiracchiamento per allungare il brodo, l’insieme è molto più compatto, omogeneo.

Le storie dell’equipaggio, gli approfondimenti sui singoli personaggi, gli intrecci amorosi, le sottotrame politiche non sono più siparietti aperti e chiusi fra un colpo di scena e l’altro, ma vanno a costituire parte integrante del racconto, che li porta avanti in parallelo all’epica lotta per la sopravvivenza (di quel che resta) dell’umanità. E ne viene fuori una serie che magari non riesce a scrollarsi di dosso qualche ingenuità e qualche caratterizzazione un po’ schizofrenica, ma si riprende alla grande da certi scricchiolii di troppo.

E i Cylon? I loro dubbi, i loro piani, le loro motivazioni, la loro controversa guerra all’umanità? Difficile parlarne senza svelare troppo, cosa che non ho esattamente voglia di fare. Di sicuro, comunque, se si chiude un occhio su qualche passaggio poco convincente e ci si lascia coinvolgere dagli eventi, il crescendo narrativo è spettacolare. Splendido l’avvio di stagione, che risolve in maniera soddisfacente il cliffhanger su cui ci si era fermati e rilancia la serie nel suo rinnovato viaggio. Appassionante il caos di misteri ed emozioni, costruito in maniera molto abile ma tutto sommato non portato all’eccesso, con la saggia scelta di svelare altri misteri in una chiusura d’anno che ancora una volta spiazza gettando chili di carne al fuoco.

C’era il rischio di forzare la mano, prolungando a dismisura i dubbi e le relative soluzioni, come tanto spesso si è visto e si vede ancora fare in altri serial. E a tratti l’impressione di essere un po’ presi per il culo, diciamolo, c’è anche. Ma nel complesso, forse anche grazie alla chiusura forzata imposta dai produttori sul termine della quarta stagione, non ci si può proprio lamentare.

Annunci

4 pensieri su “Battlestar Galactica – Stagione 3”

  1. La terza stagione di Battlestar Galactica non mi è piaciuta troppissimo, soprattutto il finale con il processo a Baltar (un po’ tirato per le lunghe) e le puntate autoconclusive un po’ pallose, molto bella invece la parte sul pianeta in cui è custodito l’occhio di giove. Nel complesso però BSG è una serie che mi affascina e la quarta stagione (giustamente conclusiva) è piuttosto coinvolgente. Comunque complimenti per il blog e CIAO!!!

    Mi piace

  2. Ma il cofanetto della terza stagione di Battlestar Galactica è di nuovo disponibile…?Era introvabile da mesi, mi pare a causa di un difetto nell’edizione che aveva fatto ritirare le copie dai negozi…(?_?)

    Mi piace

  3. RepPeaks: Guarda, io sono il primo a dire che BG probabilmente ne guadagnerebbe se avesse stagioni da una quindicina di puntate invece che da venti e oltre. Però nella terza gli episodi “di stiracchiamento” mi sono parsi migliori e meglio integrati nel frlusso narrativo rispetto alla seconda. Impressioni… 🙂Enrico: Sinceramente non saprei, io l’ho comprata se non sbaglio a inizio estate scorsa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...