Alien Hominid HD

Alien Hominid HD (The Behemoth, 2002/2007)
sviluppato da The Behemoth – Dan Paladin, Tom Fulp

Una discreta quantità di anni fa, non ricordo francamente se proprio nel 2002 o un pochino più tardi, la Rumi mi segnalò su ICQ un giochino in flash a suo dire davvero cariiino e divertentissimo. Mi faceva spesso segnalazioni del genere, e molti di quei siti e di quei giochi trovavano poi spazio nella rubrica dedicata all’online che curavo su PSM. Francamente, non ricordo se Alien Hominid subì lo stesso destino (ma è probabile), però ricordo che mi divertii un sacco con quella prima, spartana e riuscitissima edizione in flash del gioco sviluppato dai The Behemoth.

Di acqua da allora ne è passata parecchia sotto i ponti e Dan Fulp (programmatore) e Tom Paladin (artista davvero dotato) hanno coccolato, cresciuto e sviluppato il loro pargolo incredibilmente bene, ampliandone la struttura, modificandone i dettagli, aumentando il numero di livelli e ambientazioni (allo scontro cittadino coi Men in Black si sono sommati un tuffo nella Cortina di ferro e l’ovvia esplorazione di Area 51) e aggiungendo al tutto dei deliranti minigiochi.

Ma la base rimane sostanzialmente la stessa delle origini, vale a dire uno spettacolare gioco d’azione sullo stile di Metal Slug, con uno stile grafico a metà fra l’anime e il cartoon demenziale occidentale e un’identità comica e satirica che di orientale ha davvero poco e affonda invece le sue radici nella (sotto)cultura nordamericana. Con Alien Hominid si ride parecchio e di gusto. Ci sono gag fantastiche dietro ogni angolo, alcune infilate a forza nella meccanica di gioco, altre di pura “narrazione”, o magari piazzate magistralmente fra i dettagli dei fondali.

Ma c’è, ovviamente, anche un bel gioco, che non fa certo gridare al miracolo, ma che finché dura diverte, seguendo proprio la classica filosofia di Metal Slug: tostissimo e impegnativo se lo si vuole portare a termine con un solo credito, quasi una passeggiata di salute se si pensa solo ad arrivare in fondo e non importa come. A margine, da sottolineare la delirante inventiva dei minigiochi (splendido quello in cui bisogna usare il PDA per pilotare un missile atomico sovietico verso gli USA), la difficoltà di alcuni Obiettivi (altri sono francamente solo questione di tempo) e lo splendore grafico che si raggiunge su uno schermo HD: sembra davvero di giocare con un cartone animato fatto e finito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...