Hong Kong colpo su colpo


Knock Off (HK/USA, 1998)
di
Tsui Hark
con
Jean-Claude Van Damme, Rob Schneider, Lela Rochon, Paul Sorvino, Carman Lee

Nello scorso decennio Jean-Claude Van Damme si è impegnato nel portare a Hollywood alcuni fra i più importanti registi del cinema d’azione di Hong Kong. Pochi anni dopo aver partecipato all’esordio americano di John Woo con Hard Target, recita da protagonista in Maximum Risk di Ringo Lam e Double Team di Tsui Hark. Il rapporto con questi ultimi due diventa incredibilmente solido, al punto che Van Damme replicherà un anno dopo con Hark e girerà addirittura altri due film con Lam.

I film dello sbarco in Occidente di questi tre registi hanno un forte punto in comune: pur mantenendo tutti in maniera molto forte l’impronta dell’autore, sono in tutto e per tutto prodotti occidentali. Hong Kong colpo su colpo, secondo frutto della coppia Van Damme/Hark, invece, è una pellicola estremamente “hongkonghiana”. E non solo per l’ambientazione, una Hong Kong di fine millennio, prossima alla liberazione dal dominio britannico.

C’è molto Oriente nel cast di attori, nei toni a metà fra il melodrammatico e il farsesco, nell’estetica a basso budget e nelle coreografie delle scene d’azione. Tsui Hark mette ancora una volta in scena il suo gusto per l’interno degli oggetti, spinge la macchina da presa nelle canne delle pistole e dentro i macchinari, rendendo anche la semplice pressione di un bottone un evento roboante.

Soprattutto sul piano estetico, però, la pellicola mostra tutti gli anni che si porta sulle spalle e riesce a mantenere una certa dignità solo grazie al suo non prendersi praticamente mai sul serio. Resta comunque un film minore, anche se può valere la pena di recuperarlo per gustarsi le ottime sequenze d’azione, dinamiche e ricche di fantasia nonostante le movenze imbolsite di Van Damme, ben lontano dalle evoluzioni di un Jackie Chan o un Jet Li.

Annunci

3 pensieri riguardo “Hong Kong colpo su colpo”

  1. … resta comunque a mio avviso un film immensamente inferiore a “Double team”, che pur nella sua spudorata “puttanataggine” era un gioiellino di ritmo, stile (il combattimento nell’albergo con l’orientale che regge il coltello fra le dita dei piedi, la sparatoria nel luna park…), invenzioni visive e caciaronaggine. “Hong Kong colpo su colpo” (che è il titolo italiano di Knock Off) resta godibile, ma sicuramente non all’altezza del debutto americano di Tsui (che, lo ripeto, era una tavanata colossale ma girata con la consapevolezza di essere tale e soprattutto in maniera eccezionale).Peccato che poi con il suo terzo film in America il regista cinese abbia sbracato del tutto, realizzando un Black Mask 2 totalmente inutile, idiota, piatto e soporifero: indegno non solo del primo episodio (che vantava Jet Li come protagonista) ma di TUTTA la carriera di Tsui.Però ci si può rifare gli occhi con i suoi successivi film di Hong Kong: il bellissimo “Time&Tide” che mi consigliasti tu anni fa, e lo spettacolare anche se vuoto “Legend of Zu” (non amo molto invece “Seven Swords”).

    Mi piace

  2. Ma guarda, sono assolutamente d’accordo. Double Team nel suo genere è un ottimo film, divertente, curato, ricco di invenzioni. Inoltre, sarà per questioni di budget, ma regge molto meglio di Knock Off al peso degli anni. Knock Off, ribadisco, è sicuramente un film minore, anche se non mi sembra difetti in quanto a consapevolezza, ironia e inventiva.Dei film successivi ho visto solo Time & Tide, che trovo ottimo. Per quanto riguarda Seven Swords, non sei l’unico a parlarmene male.

    Mi piace

  3. This region has some superb, locally produced wines
    and is a popular tourist spot on the Costa del Alhazar the Orange Blossom Coast, which
    is almost the equivalent of paphos car hire' annual economic output. There are some illegal companies that can be seen here. The Safe cabs, bangalore paphos car hire offers the chance to watch 'Lakme” an opera of the french composer Leo Delibes performed by the National Business Travel Association in Alexandria, Va.

    Also visit my weblog paphos car rental airport

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...